Agnello al modo dell’Aurelia

    Agnello al modo dell’Aurelia
    L'Aurelia era mia nonna e questo era il suo profumatissimo modo di preparare l'agnello, e quindi la ricetta ha preso il suo nome. Questa preparazione per l'agnello ha delle similarità con l'abbacchio alla cacciatora di tradizione romana, ma ha un sapore molto più deciso ed assolutamente unico, dato dal rosmarino e dall'aceto.  

    Ingredienti

    Ingredienti Agnello al modo dell’Aurelia
    • 1 kg agnello (coscia o spalla)
    • 2 spicchi d'aglio
    • aghi di rosmarino q.b.
    • 1/2 bicchiere d'aceto bianco (per un gusto più delicato usate quello di mele)
    • 2 cucchiai rasi di sale grosso
    • 4 cucchiai di olio d'oliva
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    Come fare l' Agnello al modo dell’Aurelia

    Tagliate (o meglio fatevelo tagliare dal macellaio) l'agnello a pezzi di media grandezza, lavatelo e asciugatelo.
    Mettete l'olio in un tegame capace con gli spicchi di aglio schiacciati, e ponete il tegame sul fuoco.
    Quando l'olio è caldo metteteci l'agnello e fatelo rosolare, rigirandolo da tutte le parti. Quando è ben rosolato, abbassate il fuoco e aggiungete un pochino di acqua calda e fatelo cuocere a fuoco moderato coperto, mescolando di tanto in tanto.
    Dopo una ventina di minuti aggiungete un trito molto fine preparato con il rosmarino e il sale grosso.

    Consiglio di usare un food processor per preparare il trito, anche se tradizionalmente si usava la mezzaluna. Poi mescolate e bagnate con l'aceto, e continuate la cottura per circa altri venti minuti, bagnando con acqua calda di tanto in tanto.
    A fine cottura controllate se occorre aggiungere altro sale e dell'aceto, in caso affermativo aggiungeteli e cuocete ancora qualche minuto.
    Il sapore molto aromatico di questa preparazione sconsiglia di abbinarla con contorni o vini.

     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA