Ostriche in gelatina di Champagne

Ostriche in gelatina di Champagne

    Per il Cenone di San Silvestro vi proponiamo queste ostriche in gelatina di Champagne, lo sappiamo è un piatto super raffinato e lussuoso, ma per festeggiare il nuovo anno si può fare una piccola follia. Ovviamente, queste ostriche saranno buonissime anche se usate dell’ottimo spumante italiano, invece dello Champagne, purtroppo le ostriche dovranno essere francesi, visto che la produzione italiana è molto limitata. E per quanto riguarda il caviale, potete ometterlo o usare anche quello di salmone. Visto la preziosità di queste ostriche, un’idera potrebbe essere di servirne una sola a testa, come parte di un antipasto misto a base di pesce.

    Ingredienti

    Ingredienti Ostriche in gelatina di Champagne

    • 24 ostriche medie
    • 30 g. di caviale (anche di salmone) opzionale
    • 1 rametto di aneto
    • pepe macinato o pestato al momento
    • 30 cl. di Champagne o spumante italiano secco di buona qualità
    • 10 g. di gelatina in fogli (colla di pesce)
    • 1 cucchiaino colmo di bacche di pepe rosa

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Ostriche in gelatina di Champagne

    Mettete ad ammollare in acqua fredda i fogli di gelatina.

    Aprite le ostriche, recuperate la parte solida e mettetela da parte, e nello stesso tempo recuperate il liquido, filtratelo e mettete anche lui da parte

    Portate lo Champagne a ebollizione, e sbollentatevi dentro le ostriche per 10 secondi. Scolatele e tenetele da parte al fresco in una ciotola.

    Unite le bacche di pepe rosa allo Champagne e il rametto di aneto, fate bollire, e poi unitevi la gelatina ammollata, e un po’ di acqua delle ostriche per salare. Pepate.

    Versate un po’ di gelatina nelle valve concave delle 24 ostriche, e mettete in frigorifero per almeno un’ora per far rapprendere la gelatina.

    Deponete le ostriche nelle 24 valve, distribuiteci sopra il caviale, e versate la gelatina rimanente. Fatela addensare in frigorifero, e tenetecele fino al momento di servire.

    Foto da gastrosontour.wordpress.com, www.mamina.fr, www.eatshowandtell.com, www.12apostleshotel.com, www.vinpiu.com, www.agricultureinformation.com, www.inerboristeria.com, www.lataillee.com

    VOTA:
    3.3/5 su 3 voti