Come cucinare i carciofi

  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

come cucinare i carciofi

Vediamo come cucinare i carciofi per preparare tanti piatti diversi, ma tutti molto gustosi, visto che i carciofi sono una delle verdure più saporite tra quelle disponibili, e sono anche molto versatili. Non dimentichiamoci poi che i carciofi sono adatti a chi vuole mangiare leggero: hanno infatti poche calorie, proprietà drenanti e disintossicanti, soprattutto per il fegato, e sono ricchissimi di fibre. In commercio si trovano tanti tipi diversi di carciofi, da quelli grandi e senza spine, come il carciofo romanesco da farcire a piacere, a quelli più piccoli e spinosi, come il carciofo spinoso di Albenga (o carciofo spinoso sardo) ottimi nelle preparazioni a crudo.

Cucinare i carciofi: le ricette tradizionali

Carciofi alla giudia

I carciofi sono presenti nella nostra cucina da tantissimo tempo e ci sono tanti modi ormai tradizionali per cucinarli. Per esempio, potete cucinare i carciofi a spicchi in padella: puliteli e tagliateli, gettateli in padella con dell’olio e uno spicchio di aglio schiacciato, salate e fate cuocere mescolando di tanto in tanto, bagnando con poco brodo o acqua calda se necessario. A fine cottura spolverate con del prezzemolo tritato. Se volete cucinare i carciofi alla giudia qui trovate la videoricetta, mentre se optate per cucinare i carciofi alla romana procedete nel seguente modo. Pulite i carciofi lasciando qualche centimetro di gambo, tagliate le punte e svuotateli usando un coltellino appuntito, farciteli con un trito di prezzemolo, mentuccia e aglio; deponeteli a testa in giù in un tegame a bordi alti, versate un po’ di olio d’oliva, quindi copriteli a filo con brodo vegetale o acqua. Cuoceteli per circa 30 minuti, o comunque fino a quando non saranno teneri.

Cucinare i carciofi: le ricette classiche

Cucinare i carciofi

Se volete una ricetta semplice provate a cucinare i carciofi trifolati: fate rosolare in un tegame un trito di aglio e prezzemolo con dell’olio d’oliva, gettatevi i carciofi tagliati a spicchi, salate e pepate e portate a cottura. Se invece preferite cucinare i carciofi al forno procedete in così: tagliate dei carciofi e delle patate a spicchi, metteteli in una teglia con abbondate olio d’oliva, uno o due spicchi di aglio schiacciati, salate e pepate. Coprite la teglia con un foglio di alluminio, infornate nel forno caldo a 180 gradi, cuocete per 15 minuti, poi scoprite, mescolate e portate a cottura, bagnando se necessario con del brodo o poco vino bianco secco. Infine, vi proponiamo un paio di ricette per cucinare i carciofi ripieni: i carciofi ripieni light e i carciofi ripieni con carne e formaggio.

Cucinare i carciofi: ricette per la pasta

cucinare carciofi pasta

Le ricette per cucinare i carciofi con la pasta sono veramente tantissime: da quelle con la pasta fresca a quelle di pasta ripiena, a quelle che abbinano i carciofi con i prodotti del mare. Ci limitiamo a proporne alcune, scelte tra le più gustose, come la pasta con carciofi e funghi, i tortelloni di carciofi, la pasta con il sugo di carciofi e i cannelloni ai carciofi. Invece se volete abbinare i carciofi con i frutti di mare, provate la pasta con gamberi e carciofi, e le linguine con vongole e carciofi. Non dimenticate poi che potete cucinare i carciofi con il Bimby, preparando per esempio la pasta con crema di carciofi, usando appunto questo particolare elettrodomestico.

Altre ricette di carciofi che potete provare sono:

Foto di Fooding Around, Simone.lippi, h-bomb

Gio 23/04/2009 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici