Come usare il nero di seppia per la pasta

  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Pasta nero di seppia

Oggi parliamo del nero di seppia e di come possiamo usarlo per preparare la pasta nera, che non solo ha un colore insolito ma è piacevolmente profumata di mare. La pasta nera la potete trovare secca o raramente fresca al supermercato o nei negozi più forniti, ma è molto facile ed estremamente economica da fare in casa e vedremo come. Il colore intenso della pasta al nero di seppia, e delle altre pietanze preparate con esso, vi permetterà di organizzare interi menù giocati su un particolare abbinamento di colori: dal bianco-nero per i tifosi di una certa squadra al nero-arancione o al nero totale di una cena per Halloween.

  • pasta al nero di seppia
  • condire la pasta al nero di seppia:
  • pasta al nero di seppia
  • risotto al nero di seppia
  • nero di seppia

Il nero di seppia

nero di seppia uso

Il nero di seppia è un liquido emesso dalle seppie (o da altri molluschi, come il polpo) per eclissarsi davanti ai predatori, usato nel passato come inchiostro per scrivere. Quando acquistate le seppie dal pescivendolo chiedetegli di recuperarlo, oppure fatelo voi stessi pulendo le seppie seguendo le nostre indicazioni. Il nero di seppia si conserva benissimo surgelato contenuto in piccoli contenitori ermetici. Sappiate poi che il nero di seppia oltre al colore ha un fantastico profumo di mare, più intenso se fresco ovviamente. Infine, in mancanza di quello fresco si trova in vendita anche il nero di seppia in bustine, ma quello serve soprattutto per il colore.

Come fare la pasta con il nero di seppia

pasta nero di seppia fresca

Preparare in casa la pasta al nero di seppia è facilissimo, si deve procedere come per la pasta all’uovo classica scegliendo una farina adatta e seguendo il rapporto classico 1 uovo per cento grammi di farina. Basta poi aggiungere del sale e del nero di seppia diluito con poco olio d’oliva o di acqua e, se servirà, ancora farina. Per ottenere un bel nero intenso usate l’inchiostro di 3 o 4 seppie per mezzo chilo di farina, e abbondate pure, la vostra pasta alla fine sarà molto profumata. In questa foto ricetta potete vedere tutti i dettagli della preparazione della pasta al nero di seppia. Vi suggeriamo di usare dei guanti quando lo farete, visto che il nero di seppia macchia le mani.

Condire la pasta al nero di seppia

pasta nero di seppia condire

La pasta al nero di seppia è “importante” sia per il colore che per il sapore e va quindi condita piuttosto semplicemente. La nostra ricetta preferita è pasta al nero di seppia con pomodorini e gamberetti, ma potete anche tralasciare i gamberetti e condirla solo con i pomodorini appena saltati con olio d’oliva e uno spicchio di aglio. Se preferite un piatto più ricco potete usare un mix di frutti di mare sempre appena saltati con pomodorini, aglio e olio, come le vongole e i gamberetti in questa ricetta dei ravioli bianchi e neri. Per chi ama i gusti sapidi e intensi provate la pasta al nero di seppia con bottarga e fonduta di grana, facendovi ispirare da questa ricetta ricetta dei paccheri con cozze, bottarga e grana.

Il nero di seppia non serve solo per preparare la pasta nera ma potete usarlo anche per saporiti e nerissimi intingoli, risotti o persino del pane infernale e profumato di mare, e qui ci sono tutte queste altre ricette con il nero di seppia.

Mar 13/09/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici