Ecco come preparare la famosa marmellata di arance amare, o marmalade, tipica delle colazioni e dei the delle cinque inglesi. Per prepararla occorrono le arance amare, che sono una varietà particolare, magari difficile da trovare dai fruttivendoli, ma disponibili presso i produttori e in tanti giardini e orti. In Inghilterra le arance amare sono chiamate “Arance di Siviglia” e tutti gli anni di questi tempi partono delle intere navi dalla Spagna cariche di esse, per poter preparare questa specialissima marmellata.  

Ingredienti

  • 1/2 kg. di arance amare
  • 50 ml. di succo di limone
  • 1 kg. circa di zucchero bianco
  • zucchero di canna (opzionale)
Ricettari correlati Scritto da GIeGI

Preparazione

1) Pesate accuratamente le arance amare prima di iniziare e scrivetevi il peso.

Lavatele e asciugatele.

2) Tagliate le arance a metà, e spremetele per recuperare il succo. Eliminate eventuali semi dal succo.

3) Togliete eventuali semi ancora presenti all’interno delle scorze di arancia. Mettete tutti i semi in un ciotola e copriteli di acqua.

4) Tagliate le scorze di arancio in strisce larghe 0,25 cm. e mettetele in una ciotola con il succo e aggiungete acqua fino a coprirle completamente. Lasciate riposare il tutto per una notte.

5) Riunite in un tegame le bucce con l’acqua in cui erano, l’acqua in cui stavano i semi, i semi riuniti in un sacchetto di garza. Portate a bollore e fate cuocere 2 o 3 ore, aggiungendo acqua mano a mano che evapora. Alla fine le scorze devono risultare morbide al tatto.

6) Passate al colino il tutto e misurate il liquido ottenuto; controllate che sia il doppio del peso di partenza delle arance (se erano mezzo kg. dovreste avere 1 litro di liquido: se è poco unite dell’acqua, mentre se è troppo fatelo concentrare sul fuoco).

7) Unite lo zucchero (che deve essere il doppio del peso originale delle arance).

8) Aggiungete le scorze delle arance, il succo di limone, e uno o due cucchiai di zucchero di canna se volete la marmellata di colore più scuro. Potate ad ebollizione, eliminando eventuale schiuma che si formerà, continuate fino a quando la temperatura raggiungerà 150 gradi. A questo punto spegnete e lasciate riposare 10 minuti.

9) Nel frattempo preparate dei barattoli sterilizzati e teneteli pronti.

10) Riempite i barattoli, lasciando ½ cm. di spazio vuoto. Chiudete per bene i barattoli, e lasciateli raffreddare completamente senza muoverli.