Fare la pizza in casa: una ricetta facile e veloce per le cene in compagnia

Fare la pizza in casa: una ricetta facile e veloce per le cene in compagnia
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

fare la pizza in casa

Fare la pizza in casa può a molti sembrare un procedimento estremamente lungo e difficile, mentre, in giorni come il sabato sera può risultare addirittura meno stressante che fare una lunghissima fila in una pizzeria a taglio della vostra città per poi arrivare davanti al bancone semivuoto e scoprire che è rimasta solo quella che proprio non vi piace, o che la vostra preferita (secondo il lettori di Buttalapasta la margherita) è terminata. La pizza a domicilio si rivela un’ottima soluzione in caso di emergenza, (un esempio classico sono gli amici che piombano in casa la domenica sera per il posticipo perchè il loro decoder è rotto), ma a volte ci troviamo davanti un prodotto deludente, freddo o gommoso.

  • fare la pizza napoletana
  • fare la pizza new york style
  • fare la pizza pasta madre
  • fare la pizza margherita
  • fare la pizza lievito di birra
  • fare la pizza focaccia

Per fare la pizza in casa c’è solo bisogno di un po’ di organizzazione:

  • preparate l’impasto qualche ora prima, in modo da permettergli di lievitare a sufficienza, e preparate l’ambiente, in modo che sia caldo, perchè le basse temperature non permettono una facile lievitazione.
  • mentre la pasta lievita preparate gli ingredienti con la quale volete condire la pizza: potete realizzarla secondo la vostra fantasia e permettere agli ospiti di scegliere i vari abbinamenti, come se fossero in una vera pizzeria.
  • preparate le varie teglie con dentro le basi, ma potete anche scegliere, soprattutto se avete un forno non tanto grande, potete scegliere di preparare qualche pizza American style da tagliare a fette e mangiare tutti insieme mentre le altre sono nel forno.
  • Se non avete a disposizione tante teglie rotonde utilizzate quelle quadrate: una volta pronta la pizza la taglierete a rettangoli e avrete quindi vari pezzi, come se si trattasse di una pizzeria a taglio
  • Gli ingredienti scelti dovranno essere di buona qualità, come vi raccomandiamo per ogni preparazione. Anche il lievito è molto importante: potete scegliere quello di birra, che si trova in panetti nel bancofrigo e va sciolto in acqua tiepida, quello che si trova nelle bustine, oppure per chi ha intolleranza al lievito potete utilizzare la pasta madre, che richiede molta pazienza, ma con la quale potrete lo stesso ottenere una pizza margherita buonissima.

    Se non avete tempo di preparare l’impasto, oppure pensate di non essere in grando, potete anche rivolgervi al fornaio, dal quale potrete acquistare la pasta già pronta.

    L’abbinamento classico con la pizza brevede una buona birra fredda, tuttavia non si esclude che possiate anche accompagnarla con un vino giusto, a seconda del gusto che scegliete di preparare.

    Se scegliete di servirla per cena potete prevedere anche dei fritti per accompagnarla, come olive ascolane o supplì. Se invece non volete presentarla come piatto forte della serata, potete preparare una focaccia con le patate da servire come aperitivo, in attesa che arrivino tutti gli ospiti, magari saltando il primo piatto.

568

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Dom 17/10/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici