Ragù di anatra

Ragù di anatra

    Il ragù di anatra è una gustosa alternativa al classico ragù di carne bovina e come per tutte le ricette tipiche ci sono tantissimi modi per prepararlo, quello che vi proponiamo in questa fotoricetta è piuttosto semplice e classico, e il risultato è saporito ma abbastanza delicato. Noi abbiamo utilizzato anche “il lardo” dell’anatra, non eliminando la pelle della medesima, come condimento del ragù, se però preferite un piatto light potete eliminarla.

    Ingredienti

    Ingredienti Ragù di anatra

    • 2 cosce di anatra (le trovate in vendita dai pollivendoli o nei supermercati più forniti accanto al petto (il famoso magret)
    • 1 bicchiere di passata di pomodoro
    • 2 cucchiai di olio d’oliva extra vergine
    • sale q.b.
    • 1 carota, 1 gamba di sedano ed una cipolla media
    • 1/2 bicchiere di Marsala
    • qualche grano di pepe nero q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Ragù di anatra

    Bruciacchiate le cosce per eliminare i residui del piumaggio, raschiatele e lavatele con l’acqua calda. Poi asciugatele con carta da cucina.

    Con un coltello affilato disossate le cosce, e tagliatele a dadini piuttosto piccoli, eliminando l’eccesso di grasso visibile.

    Mettete da parte la polpa e le ossa.

    Pulite le verdure (sedano, carota e cipolla), e tritatele finemente usando un robot da cucina (o la mezzaluna).

    Mettete il trito di verdure con l’olio in un tegame possibilmente di terracotta o di ghisa (in questo caso usate uno spargifiamma), e fatele stufare a fuoco moderato mescolando e bagnando con poca acqua tiepida.

    Gettate la polpa e le ossa di anatra nel tegame con il soffritto e fatele rosolare a fuoco vivo.

    Cuocete fino a quando tutta l’anatra non sarà più rosa. Bagnate con il Marsala e fatelo evaporare.

    Versate la passata di pomodoro.

    Coprite a filo con acqua, salate ed unite dei grani di pepe nero.

    Coprite e fate cuocere a fuoco moderato per circa un’oretta, mescolando di tanto in tanto e unendo un po’ di acqua calda se serve.

    Alla fine si dovrà ottenere una salsa abbastanza densa; se il ragù risultasse troppo grasso (questo dipende dall’anatra) lasciatelo raffreddare e poi eliminate il grasso che sarà affiorato e raffreddato.

    Il ragù di anatra è ottimo con laasta fresca all’uovo, per esempio delle pappardelle, noi nelle foto lo abbiamo gustato con gli gnocchi di patate, ed il risultato è stato ottimo.

    A piacere completate con una bella spolverata di parmigiano grattugiato.

    FOTO DI GIeGI

    VOTA:
    4.3/5 su 3 voti