Gratinato di carote

Gratinato di carote

    Un piatto facile, vegetariano (addirittura vegano), salutare e dietetico ma colorato e saporito. Può essere un contorno, ma può anche diventare un primo leggero al posto di un piatto di pasta; inoltre è adatto a chi soffre di intolleranza ai latticini, e sostituendo il pane grattugiato con corn flakes sbriciolati, anche ai celiaci.

    Ingredienti

    Ingredienti Gratinato di carote

    • 1 kg carote
    • 30 g pinoli
    • pane grattugiato q.b.
    • sale e pepe q.b.
    • 2 cipolle grandi
    • 30 g capperi sotto sale
    • olio q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Gratinato di carote

    Prendete le carote, pulitele e tagliatele a pezzettini piccoli, poi lessatele al dente in acqua salata.

    Intanto, pelate le cipolle e tagliatele a spicchietti, e poi mettetele in un tegame con un pochino di olio, e fatele rosolare aggiungendo di tanto in tanto dell’acqua. La ricetta prevederebbe di rosolare le cipolle con solo olio, ma usando una quantità molto limitata di olio e aggiungendo di tanto in tanto dell’acqua si rende il tutto molto più leggero e digeribile, meno grassi e soprattutto niente grassi bruciati.

    Quando le cipolle sono tenere, aggiugete le carote e fate cuocere per 5 minuti a fuoco vivo, di nuovo aggiungete un po’ di acqua di cottura delle carote per evitare che attacchino.

    Pestate i pinoli nel mortaio. Se non avete il mortaio, potete frullare i pinoli con l’acqua nel mixer fino ad ottenere un composto omogeneo. I pinoli servono ad addensare e rendere cremosa la preparazione evitando di usare panna o formaggio. Dilueteli con un mestolino d’acqua e aggiungeteli alle carote, e dopo poco unite i capperi dissalati. Cuocete ancora qualche minuto facendo asciugare il composto.

    Ungete d’olio una pirofila abbastanza larga e spolveratela di pane grattugiato, versatevi il composto di carote, livellatelo, ricoprite con altro pane grattugiato, spolverate con pizzico di sale e di pepe, e versate un filino d’olio.

    Cuocete in forno caldo a 180 per 25/30 minuti, fino a che vedrete formarsi una bella crosticina. Se usate un forno elettrico potete usare anche la modalità ventilato, così il tutto si asciuga bene.

    Il piatto si mangia tiepido o freddo.

    VOTA:
    4.6/5 su 4 voti