photo-full
I rabaton sono un gustoso primo piatto della cucina piemontese, forse meno noto di altre ricette di questa regione. A noi sembrano interessanti e buoni, così riccamente profumati dalle erbe aromatiche e fatti con ingredienti poveri, come verdure di campo, ricotta e uova, che ci ricordano tanto la nostra cucina ligure. Vi suggeriamo questi strani gnocchi per il pranzo domenicale, visto che devono essere gustati ben caldi appena usciti dal forno, e non devono essere fatti aspettare.  

Ingredienti

  • 1,5 kg. di erbe commestibili selvatiche, anche se la ricetta è piemontese vi suggeriamo di usare quelle della vostra regione, oppure un misto di spinaci e bietoline da taglio
  • 400 g. di ricotta asciutta
  • maggiorana, prezzemolo, rosmarino e salvia fresche
  • 2 belle manciate di parmigiano grattugiato
  • 4 uova
  • 1 spicchio di aglio
  • brodo vegetale q.b.
  • burro q.b.
  • pan grattato q.b.
  • farina q.b.
  • noce moscata grattugiata q.b.
  • sale e pepe q.b.
Ricettari correlati Scritto da

Preparazione

  1. Pulite, lavate e lessate le erbe o le verdure scelte, poi strizzatele fortemente; alternativamente potete far stufare le verdure coperte con la sola acqua rimasta dopo i lavaggi. Tritatele finemente.
  2. Pulite, lavate e tritate uno spicchio di aglio, un po’ di maggiorana, di prezzemolo e qualche foglia di salvia.
  3. Riunite in una ciotola le verdure, il trito aromatico, la ricotta, 3 uova e 1 tuorlo, 1 bella manciata di parmigiano, una grattatina di noce moscata e un pochino di sale. Lavorate il tutto per ottenere un composto omogeneo abbastanza consistente, se fosse troppo molle potete unire poco pangrattato o di parmigiano.
  4. Preparate con il composto delle polpette lunghe circa 7 cm. e con un diametro di circa 3 cm.; passatele nella farina. Cuocete i rabaton nel brodo a bollore leggero per alcuni minuti. Scolateli con una schiumarola e disponeteli in una teglia imburrata. Cospargeteli con il parmigiano rimasto e con dei fiocchetti di burro.
  5. Ricoprite i rabaton con rametti di salvia e di rosmarino, poi cuoceteli in forno caldo a 180 gradi, per circa 10 minuti, o comunque fino a quando saranno leggermente gratinati e le erbe leggermente bruciacchiate.
  6. Servite subito, togliendo le erbe in tavola.

Speciale Natale

VEDI ANCHE
TOP VIDEO
RICETTE PIU' POPOLARI