Il Negroni classico

    photo-full
    Il Negroni è uno degli aperitivi italiani più famosi: nacque a Firenze nel 1920 e prende il suo nome dal conte Camillo Negroni. Infatti il conte era solito chiedere al barman del Caffè Casoni di Via de’ Tornabuoni, «il solito» cioè un Americano con aggiunta di gin. Così iniziò ad essere chiamato l’ “Americano alla maniera del Conte Negroni” poi più brevemente Negroni. Ebbe molto successo come aperitivo, soprattutto nella cosiddetta Milano da bere, dove fu creata la sua variante meno alcolica, il Negroni sbagliato. La ricetta è stata codificata negli anni Sessanta dalla IBA (International Bartenders Association) e prevede regole anche sull’uso del bicchiere.

    Ingredienti

    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione


    Preparazione

    Mettete 2-3 cubetti di ghiaccio nel tumbler basso o nell’old-fashioned, precedentemente raffreddato. Versate il gin, il campari e il vermouth rosso, mescolate bene con lo stir dal basso in alto.

    Guarnite con la mezza fetta d'arancia il bicchiere, prima di servire.
    Facoltativa una spruzzata di selz e la scorza di limone.
    Alcune varianti del Negroni, oltre allo sbagliato milanese, sono il Redhuvber, il Negrosky (con vodka al posto del gin) e lo Sbagliato con Punt-e-mes al posto del Martini rosso per un sapore più amarognolo.

     
     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA