Insalata di rinforzo

    photo-full
    L'insalata di "rinforzo" è l'antipasto tipico della vigilia di Natale in Campania. Al termine "rinforzo" viene dato un duplice significato: essendo composto principalmente da sottoaceti serve a "rinforzare" l'appetito, il secondo significato è che l'insalata si "rinforza" nel senso che si aggiungono gli ingredienti che man mano vengono mangiati perchè l'antipasto deve durare fino al cenone di Capodanno. C'è anche un terzo significato, simile al primo, ma in questo caso l'insalata non è più un antipasto, ma un modo per "spezzare" il sontuoso menu della vigilia di Natale a metà cena e far "rinforzare" l'appetito per poter proseguire a gustare le altre portate. Anche questo piatto nasce dalle antiche tradizioni sia contadine che marinare quando le massaie, orgogliose, portavano in tavola i loro piccoli "gioielli": le verdure e le alici conservate in casa secondo tipiche ricette per farle poi gustare nella sera della festa più importante dell'anno. Dettaglio importantissimo: la carne e suoi derivati sono assolutamente vietati!!!

    Ingredienti

    • 200gr sottoaceti misti
    • 100gr olive verdi
    • 100gr olive nere
    • 50gr burro
    • 10 alici dissalate
    • una manciata di capperi dissalati
    • olio extravergine d'oliva
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    In un ampio piatto da portata sistemate tutti gli ingredienti secondo la vostra fantasia. Lungo i bordi del piatto aggiungete riccioli di burro alternandoli ai filetti di alici dissalate.

    Irorate con del buon olio extravergine d'oliva. Non dimenticate che i sottoaceti devono prevedere anche le "pupacchielle" o "paparaccelle" , peperoni rotondi conservati sottoaceto, tipiche della Campania e di altre regioni del sud. Una curiosità: in costiera amalfitana si usano pupacchielle molto piccole e ripiene di una crema a base di tonno, capperi, olive e una goccia di colatura d'alici.

    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA