Marmellata di ciliegie con il Bimby

Marmellata di ciliegie con il Bimby

Tempo:
1 h
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
10 Persone
Calorie:
173 Kcal/100gr

    Fare la marmellata di ciliegie con il Bimby è veramente facile e per nulla impegnativo, infatti ci penserà questo magico elettrodomestico a mescolare e a cuocere la marmellata. Il Bimby poi garantisce che la temperatura di cottura della marmellata sarà sempre costante e che non smetterà di mescolare neppure un secondo, permettendo di ottenere un buon risultato. Per avere un’ottima marmellata di ciliegie a questo punto dovete solo procurarvi delle ciliegie perfettamente mature e possibilmente provenienti da agricoltura biologica. Purtroppo il Bimby non sa ancora togliere i noccioli alle ciliegie, e questo dovrete farlo da soli, usando l’apposito attrezzo manuale.

    Ingredienti

    Ingredienti Marmellata di ciliegie con il Bimby per dieci persone

    • 1 kg di ciliegie denocciolate, e ovviamente private dai piccioli, e non serve dirlo lavate ed asciugate con cura
    • un pezzettino di cannella
    • 300 gr di zucchero
    • un limone da agricoltura biologica

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Marmellata di ciliegie con il Bimby

    Versate le ciliegie nel vaso del Bimby, e fate andare per venti minuti a 100 gradi e a velocità 1.

    Aggiungete ora lo zucchero, il pezzettino di cannella e la buccia grattugiata del limone (solo la parte gialla).

    Cuocete sempre a 100 gradi e velocità 1, per altri venti minuti. Poi fate andare con il Varoma fino a quando la marmellata avrà raggiunto la consistenza voluta.

    Versate la marmellata in vasetti puliti e sterilizzati, chiudeteli e capovolgeteli. Lasciate raffreddare completamente i barattoli prima di capovolgerli di nuovo.

    Come scegliere gli ingredienti per la marmellata di ciliegie

    Potete preparare la marmellata di ciliegie usando sia quelle di colore molto scuro che quelle chiare, il risultato sarà sempre ottimo a livello di gusto, ma il colore sarà molto meno invitante nel secondo caso; se poi preferite i sapori meno dolci potete utilizzare delle amarene, caratterizzate da un gusto leggermente acidulo. Per quello che riguarda lo zucchero, la scelta ottimale è quello semolato bianco; potete anche usare lo speciale zucchero da marmellate addizionato di pectina, riducendo i tempi di cottura seguendo le indicazioni riportate sulla sua confezione; ma attenzione la marmellata preparata in questo modo non potrà poi essere utilizzata per preparare dolci cotti, come la crostata (perché durante la cottura ritorna allo stato liquido con spiacevoli effetti).

    Foto di shaeirving

    VOTA:
    4.6/5 su 5 voti