Crepes olandesi

    photo-full
    Vi proponiamo la ricetta delle crepes olandesi, una delle poche specialità della cucina dei Paesi Bassi. Dobbiamo dirlo la cucina olandese offre poche cose (il libro sulla cucina olandese è il più piccolo nella nostra libreria di cucina dal mondo), ed in genere si tratta di piatti piuttosto semplici come la zuppa di piselli o le crocchette di carne (la famosa salsa olandese è una ricetta francese). Queste crepes, dette pannekoeken, sono comunque interessanti soprattutto perché inseriscono gli ingredienti aromatizzanti direttamente nella crepes, e non solo sopra come fanno i francesi.

    Ingredienti

    • 400 g. di farina
    • 8 dl. di latte intero
    • 1 o 2 uova
    • sale (opzionale)
    • burro q.b.
    Ricettari correlati Scritto da GIeGI

    Preparazione

    1. Versate la farina nel vaso di un mixer da cucina. Unite le uova e un pizzico di sale (per gli olandesi è opzionale, ma voi sapete che un po’ di sale ci va anche nei dolci e quindi mettetecelo). Versate anche metà del latte.
    2. Fate andare il mixer, inizialmente piano, fino a quando gli ingredienti non saranno amalgamati.
    3. Aumentate la velocità e unite il latte rimasto poco alla volta. Fate andare fino ad ottenere un composto perfettamente omogeneo, non dimenticando di tanto in tanto di spegnere e ripulire le pareti del vaso del mixer.
    4. La ricetta olandese dice che la pastella può essere usata subito, ma noi sappiamo che ogni preparazione a base di farina e liquidi ci guadagna se la fate riposare almeno mezzora.
    5. Riscaldate una padella abbastanza grande, le crepes olandesi sono piuttosto larghe, gettate un pezzetto di burro nella padella, smuovete la padella in modo che tutta a superficie sia unta uniformemente.
    6. Versate un mestolo di pastella nella padella, smuovete di nuovo la padella per ricoprirla uniformemente.
    7. Fate cuocere fino a quando la superficie non sembrerà più bagnata e lucida, a questo punto girate la crepes aiutandovi con una spatola. Se il lato sotto è bruciato allora o avete messo troppa pastella o il fuoco è troppo forte, se non è tutto dorato avete messo troppo poca pastella o il fuoco è basso. Come per tutte le crepes la prima non viene mai bene, riprovate fino ad ottenere la giusta combinazione di pastella e di temperatura.
    8. Dopo averla rivoltata cuocetela ancora uno o due minuti. Toglietela dalla padella e mettetela su un piatto.

    Queste sono le crepes olandesi base, ma si possono arricchire i vari modi:

    • potete aggiungere degli ingredienti alla pastella, per esempio fettine di mele o uvetta secca (magari ammollata prima in rum o altro liquore),
    • fettine di mele, di pancetta o di formaggio olandese o meno disposte sopra alla crepes appena dopo aver versato la pastella, ma poi girarle diventa difficile,
    • spolverarle con zucchero o condirle con miele o sciroppo d’acero (o dell’italianissimo succo di mela concentrato),
    • ma ovviamente nessuno vi impedisce di spalmarle a piacere e ripiegarle o arrotolarle secondo lo stile francese, per esempio con Nutella, marmellata o composta di mele.
    Crepes olandesi