La ricetta di un risotto tradizionale della cucina piemontese (brudera)

  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

brudera ricetta

Ecco la ricetta di un risotto tradizionale della cucina piemontese chiamato brudera, un piatto decisamente robusto che ritroviamo soprattutto del basso Piemonte. Città simbolo del “risotto brudera” è Vercelli, terra in cui l’economia locale basa il proprio profitto proprio sulla elevata produzione del riso, cereale che quindi abbonda anche nella gastronomia. L’unica differenza con la ricetta originale è data dal fatto che non si userà qui il sangue di maiale, con cui di norma il piatto terminava la sua cottura. Si sostituirà quindi questo ingrediente con del buon vino rosso piemontese, come ad esempio del Barbera.

Ingredienti per il risotto brudera (dosi per 4/6 persone)

  • 400 grammi di riso tipo carnaroli
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipollotto
  • 80 grammi di formaggio parmigiano
  • 4 ossi di maiale con poca polpa (o costine)
  • 30 grammi di burro
  • 250 ml di vino rosso tipo Barbera
  • 1 cucchiaio di rosmarino
  • Sale

Preparazione

  1. Prepara il brodo mettendo le verdure pulite e intere in una pentola con un litro e mezzo d’acqua salata. Fai bollire per 15 minuti e poi aggiungi gli ossi di maiale, lasciando cuocere per un’altra ora.
  2. Elimina gli ossi spolpandoli per bene e raccogli la carne su un tagliere dove la triterai grossolanamente.
  3. Trita insieme il rosmarino, il cipollotto e l’aglio, metti il trito a rosolare in metà burro, poi unisci il riso.
  4. Dopo un minuto aggiungi la carne trita, e a fiamma alta versa il vino e fallo evaporare.
  5. Copri quindi dopo aver unito due mestoli di brodo che aggiungerai man mano che il riso lo assorbe, e continua a cuocere per circa 15 minuti.
  6. Unisci a fuoco spento il formaggio grattugiato e il burro rimasto, manteca e servi caldissimo.

Lun 24/10/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici