Partiamo dal presupposto che la carbonara classica per definizione non è quella che vi propongo perchè è la tipica ricetta semplice che però, come tutti i classici, è rigida negli ingredienti e nella preparazione, ma ha subito mille innesti a seconda dei gusti degli italiani: chi mette il peperoncino, chi la panna, chi vuole la crema non cotta, chi vuole la crema molto cotta, chi non mette il pepe, chi la fa vegetariana, chi usa una pancetta qualsiasi.
La storia della sua nascita e le ipotesi sono molte ed interessanti e le trovate riassunte qui
Vi do la mia versione che riproduce il gusto originario, ma non è la classica, è la mia infatti l’ho modificata seguendo i miei gusti: mia madre la faceva con la crema di uovo non cotta, non era male però questa mi piace di più!

Passiamo al problema della carne da utilizzare: il classico è l’ottimo guanciale che va affettato alto un paio di millimetri e poi ridotto a cubotti, ma io preferisco in strisce della misura di un mezzo mignolo.
E’ un salume grasso, ma essendo grasso buono non avrà quel sapore indigesto visto che in cottura diventa traslucido ed è tenero.
Se non volete il guanciale la pancetta migliore è quella che usava mia nonna, quella arrotolata che dentro è tenerissima quindi può essere fatta a cubotti e resterà tenera.
Per gusto personale poi preferisco la pancetta affumicata ed è per questo che, non trovandola al banco fresca, compro quella nelle vaschette, ma alcune marche sono immangiabili perchè sono insipide e cacciano tantissima acqua in cottura, il primo indice di carne scadente…
Regolatevi voi secondo i vostri gusti, ma fatevi tentare dal guanciale, è ottimo.
Essendo una patita di cipolla spesso la inserisco (ad eretica) tritata insieme alla pancetta ed è ottima pero’ non è classica!
Stesso discorso per il formato di pasta da usare, io al preferisco con le mezze maniche perchè il condimento ci entra dentro, ma il classico è lo spaghetto bello spesso.

Ultima cosa: è una ricetta velocissima da fare mentra la pasta cuoce già ed è una delle ricette più antidieta, ma proumore che ci sia quindi almeno una volta al mese fatela senza rimorsi, vi rallegrerà!!!

Ingredienti per la pasta alla carbonara (dosi per 4 persone):

  • 350 gr spaghetti non fini e rigorosamente De Cecco o affini
  • 200 gr di guanciale
  • 2 tuorlo grande (3 se usate uova piccole)
  • mezza tazza di parmigiano non duro grattugiato
  • abbondante pepe nero macinato al momento, ma non in polvere

Mettere a lessare la pasta mettere la pancetta, senza olio, a “sudare” in una larga padella che possa contenere tutta la pasta e pepatela abbondantemente.
Mi raccomando non fatela assolutamente bruciacchiare!
Nella mezza tazza che contiene il parmigiano mettere il tuorlo e un mestolo di acqua di cottura della pasta e girare per ottenere una crema.
Scolare la pasta (tenendo da parte una tazza di acqua) ed aggiungerla alla pancetta per farla insaporire quindi unire anche la crema e farla rapprendere un po’, ma non troppo (per prendere tutta la crema nella tazza si prende un po’ di pasta e la si gira lì dentro per pulirla).
Quando la vedete rapprendersi aggiungete un po’ di acqua della pasta messa da parte in modo da reidratare il fondo.
Servite subito.

La videoricetta degli spaghetti alla carbonara
TOP VIDEO
RICETTE PIU' POPOLARI
DALLA CUCINA