Amarene sciroppate

Amarene sciroppate

Tempo:
1 giorno
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
8 Persone
Calorie:
150 Kcal/100ml

    La ricetta per preparare le amarene sciroppate è molto più semplice di quanto si possa pensare, anche se richiede tempo e pazienza. Nonostante sia possibile reperirle in commercio già pronte e di diversi marchi sia al supermercato che presso i negozi specializzati, sono spesso caratterizzate da un prezzo eccessivo. Così come vale per tutte le ricette delle conserve, volete mettere la soddisfazione di farle in casa, con le vostre mani e con ingredienti selezionati? Una volta pronte avrete il lusso di avere in dispensa una preparazione golosa e versatile da poter assaporare in qualsiasi momento dell’anno.

    Ingredienti

    Ingredienti Amarene sciroppate per otto persone

    • 1 kg di amarene
    • 700 gr di zucchero semolato

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Amarene sciroppate

    Lavate bene le amarene per eliminare eventuali residui di terra, quindi asciugatele accuramente.

    Eliminate i noccioli raccogliendone il succo all’interno di un contenitore, quindi unite sia le ciliegie che lo zucchero e mescolate bene.

    Coprite il contenitore con un canovaccio e lasciate riposare per 1 giorno intero.

    Trascorso tale lasso di tempo prelevate le amarene e fate cuocere il loro liquido fino al punto di bollore, eliminate l’eventuale schiuma formatasi e fate cuocere ancora per 15 minuti.

    Unite le amarene e fare bollire il tutto per 10 minuti.

    Adesso prelevate le amarene e sistematele all’interno dei vasetti di vetro sterilizzati. Continuate la cottura dello sciroppo per 15 minuti.

    Trascorso questo tempo versate lo sciroppo ottenuto all’interno dei vasetti, sulle amarene, fino ad un cm dal bordo.

    Avvitate bene i vasetti, capovolgeteli e fateli raffreddare completamente.

    Lavate le amarene, privatele del picciolo e del nocciolo (conservando il liquido sprigionato) e fatele asciugare completamente.

    Unitele al loro succo ed allo zucchero e mescolate bene.

    Trasferitele all’interno dei vasetti di vetro perfettamente sterilizzati, coprendole con la stessa quantità di succo.

    Avvitate bene i tappi e conservate i vasetti al sole per almeno 45 giorni avendo cura, ogni giorno al tramonto, di trasferirli in casa.

    Amarene sciroppate: come utilizzarle

    Come anticipato, le amarene sciroppate rappresentano una conserva di frutta dai mille possibili utilizzi in pasticceria. Oltre a poter rappresentare il ripieno di golose crostate, possono essere unite a diverse creme per la farcitura di torte adatte alle occasioni più svariate. Possono essere utilizzate per decorare i dolci o per arricchire delle coppe di gelato o le macedonie di frutta mista. Come dimenticare, infine, le tanto amate zeppole di San Giuseppe senza le quali non sarebbero altrettanto allettanti?

    Foto | Jeffreyw

    VOTA:
    4.2/5 su 5 voti