Anatra all’arancia

Anatra all’arancia

Tempo:
1 h e 30 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
300 Kcal/Porz

    Vi proponiamo la ricetta dell’anatra all’arancia, un piatto adatto soprattutto alla stagione invernale. Il piatto è un grande classico della cucina francese, non semplicissimo da preparare, diciamolo pure i nostri cugini d’Oltralpe non sono o meglio non erano per la cucina facile e veloce; non è neppure un piatto leggero, ma almeno una volta va assaggiato. Vi suggeriamo di prepararlo per il pranzo della Domenica, accompagnandolo con della purea o delle patate al vapore, considerandolo come piatto unico.

    Ingredienti

    Ingredienti Anatra all’arancia per sei persone

    • 1 anatra eviscerata e privata del collo e delle zampe
    • 100 g. di burro
    • 1 carota
    • 2 cucchiai di cognac
    • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
    • sale q.b.
    • 1 kg. di arance
    • 2 cucchiai di olio semi (monoseme: arachidi o mais o girasole)
    • 1 cipolla
    • 2 cucchiai di Grand Marnier
    • 2 cucchiaini di Maizena
    • pepe q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare l' Anatra all’arancia

    Fiammeggiate l’anatra, cioè passatela sulla fiamma viva per eliminare eventuali resti di piume e la peluria residua.

    Eliminate in gran parte il grasso visibile; quindi lavatela con acqua bollente e asciugatela.

    Lavate e asciugate tre arance.

    Con l’aiuto di un rigalimoni, oppure di un coltello affilato, recuperate la parte arancione della buccia e tagliatela a striscioline sottili (queste striscioline sono dette zeste).

    Sbollentatele per 5 minuti in acqua bollente, scolatele e mettetele da parte per la decorazione finale.

    Poi spremete le tre arance spellate e mettete da parte il loro succo.

    Pelate e tagliate a pezzetti la cipolla e la carota.

    Fate scaldare 60 g. di burro e l’olio in una casseruola, poi fateci rosolare l’anatra da tutte le parti, fino a che sia ben dorata.

    Aggiungete i pezzi di cipolla e di carota.

    Rosolate anche le verdure per due minuti, bagnate con un mestolino d’acqua calda, salate e pepate e fate cuocere a fuoco dolce per circa 1 ora.

    A metà cottura bagnate con il cognac e il Gran Marnier.

    Pelate a vivo le altre arance, separate gli spicchi eliminando nel contempo la pellicina che li separa; tutto questo è possibile se usate un coltellino dalla lama molto affilata (ma attenti alle dita).

    Recuperate il succo che si formerà durante questa operazione, ed aggiungetelo a quello delle arance spremute in precedenza.

    Quando l’anatra sarà cotta, toglietela dalla casseruola e tenetela in caldo coperta da un foglio di alluminio.

    Filtrate il succo di cottura e mettetelo in un pentolino, aggiungente l’aceto, il succo delle arance.

    Fatelo cuocere dolcemente per 10 minuti.

    Filtrate di nuovo e unitevi la Maizena, prima diluita in un cucchiaio di acqua fredda.

    Mettete il pentolino di nuovo sul fuoco dolce e mescolando di continuo fatela addensare fino a raggiungere una consistenza sciropposa.

    Tenetela al caldo a bagnomaria, coperta da pellicola.

    Fate fondere il resto del burro dentro un tegame, metteteci gli spicchi delle arance, e fateli scaldare per 1 o 2 minuti.

    Ponete l’anatra su un piatto di portata, ponete attorno gli spicchi delle arance, bagnate il tutto con un po’ di salsa, e decorate con le zeste preparate all’inizio.

    Servite accompagnandola con la salsa rimanente in una salsiera.

    VOTA:
    4.2/5 su 5 voti