Antipasto di gamberi e capesante

Antipasto di gamberi e capesante

Tempo:
1 giorno
Difficoltà:
Media
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
149 Kcal/100gr

    Ecco un raffinato antipasto per il Pranzo di Pasqua: capesante e gamberi piacevolmente aromatizzati da una marinatura e poi servite con una golosa salsina. Ovviamente per questo piatto raffinato consigliamo di usare prodotti freschi e non surgelati.

    Ingredienti

    Ingredienti Antipasto di gamberi e capesante per quattro persone

    • 12 capesante (o conchiglie Saint Jacques)
    • 4 lime
    • una dozzina di grani di pepe nero
    • 25 cl di panna liquida
    • sale q.b.
    • 24 gamberi abbastanza grandi
    • 2 pezzi di radice di zenzero fresco
    • un mazzetto di coriandolo fresco
    • olio di semi di girasole o mais q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare l' Antipasto di gamberi e capesante

    gamberi e capesante

    Il giorno precedente, pulite il coriandolo, lavatelo e tritatelo.

    Pelate lo zenzero e tagliatelo a fettine sottili.

    Spremete i lime.

    Mettete in una ciotola le noci di capesante, unite il coriandolo tritato, le fettine di zenzero, il succo dei lime ed i grani di pepe.

    Consigli:

    Il coriandolo è reperibile nei negozi di specialità etniche, se non lo trovate usate metà prezzemolo e metà basilico.

    Ricoprite la ciotola con la pellicola trasparente, e mettetela a marinare in frigorifero per almeno 12 ore, ma potete prolungare la marinatura fino a 24 ore.

    Passato il tempo della marinatura, recuperate le capesante e le mettete a scolare in un colapasta al fresco.

    Fate in modo di recuperare il liquido che rilasceranno.

    Sgusciate i gamberi magari lasciando attaccate le teste e metteteli a marinare nella marinata usata per le capesante, per un tempo tra 1 e 2 ore.

    Fate scaldare una padella con tre cucchiai di olio di semi.

    Quando l’olio è ben caldo fate rosolare le capesante per 2 o 3 minuti per lato.

    Toglietele dalla padella e tenetele al caldo.

    Scolate i gamberi dalla marinatura e fate rosolare anche loro nella stessa padella.

    Al momento di servire, rifate scaldare la padella unitevi il succo recuperato dalle capesante e parte della marinata filtrata.

  • Mescolate per fare sciogliere i succhi di cottura, poi unitevi la panna e mescolate ancora.

  • Aggiustate di sale.

    Prendete 4 casseruoline di porcellana o quattro ciotole, se potete riscaldatele, versatevi dentro 3 noci di capesante e 6 gamberi, e poi versatevi sopra la salsa calda.

    Servite subito.

    Consigli:

    Se lo servite come antipasto in un pranzo ricco di altre portate potete ridurre le dosi ma potete anche servirlo come secondo piatto accompagnandolo con un contorno di riso in bianco o di riso pilaff.

    Foto di Lucia

    VOTA:
    4.5/5 su 5 voti