Arancini al burro

Arancini al burro

Tempo:
40 min
Difficoltà:
Media
Porzioni:
6 Persone

    Ecco la ricetta degli arancini al burro ricchi di formaggio e prosciutto, una pietanza tipica della tradizione siciliana che troviamo anche nella cucina calabrese con l’aggiunta in questo caso dell’immancabile peperoncino piccante. Sull’isola gli arancini sono declinati al femminile, quindi troveremo le arancine e non gli arancini, ma la diatriba sulla corretta nomenclatura ancora va avanti, ed è destinata a continuare.

    Ingredienti

    Ingredienti Arancini al burro per sei persone

    • 750 gr di riso originario
    • 45 gr di burro
    • 2 litri di brodo
    • Pepe q.b.
    • 400 gr di acqua
    • Olio di arachidi per friggere q.b.
    • 180 gr di provola a cubetti
    • 75 gr di formaggio grattugiato
    • 1 bustina di zafferano
    • Sale q.b.
    • 200 gr di farina
    • Pangrattato q.b.
    • 180 gr di prosciutto cotto a dadini
    • 75 gr di burro diviso a pezzettini

    Ricetta e preparazione

    Come fare gli Arancini al burro

    Preparate un risotto facendo sciogliere il burro in una casseruola e aggiungendo il riso che farete tostare e poi successivamente porterete a cottura con il brodo e lo zafferano. Il risotto dovrà essere particolarmente asciutto.

    Quando sarà freddo conditelo con il formaggio, regolate di sale e pepe e amalgama perfettamente.

    Prendete in mano una cucchiaiata abbondante di riso e schiacciatela sul palmo in modo da ricavare un incavo che riempirete con un pezzettino di burro, qualche dadino di prosciutto e qualche cubetto di provola.

    Avvolgete con il riso questa farcitura in modo da coprirla completamente e dategli una forma tonda un poco allungata.

    Miscelate la farina con l’acqua per ottenere una pastella cremosa, regolate con un pizzico di sale e passate ogni arancino prima dentro la pastella e poi nel pagrattato.

    Friggete gli arancini in abbondante olio pochi per volta.

    Quando saranno dorati tirateli fuori dall’olio con una ramina forata e poneteli su carta assorbente per eliminare l’ecesso di unto.

    Servite caldi o tiepidi.

    Foto di Vincenzo Caico

    VOTA:
    4.4/5 su 6 voti