Baci di dama

Ricetta Baci di dama

  • Difficoltà Difficoltà:

    Media

  • Tempo Tempo:

    1 h e 15 min 

  • Persone Persone:

    10

  • Calorie Calorie:

    520 kcal/100gr

I baci di dama sono dei i biscotti di origine piemontese nati circa un secolo fa nella città di Tortona. La ricetta di questi dolcetti prevede la preparazione di biscottini di pasta frolla da unire a due a due e da sovrapporre con una farcitura di cioccolato.Il loro nome deriva proprio dal fatto che sono composti da due calotte di pasta che richiamano a due labbra che si baciano. Nella ricetta tradizionale piemontese si preparano con le nocciole nell’impasto ma si possono utilizzare anche le mandorle per una variante della ricetta. L’idea di prepararli per offrirli con il tè del pomeriggio o per regalarli ad un’amica per una occasione speciale è ottima perché sono dei dolcetti di sicuro apprezzamento e facili da preparare, anche con un poco di anticipo potendoli conservare in una bella scatola di latta per almeno una settimana.

Ingredienti

Ingredienti per i baci di dama (dosi per circa 45 pezzi):

  • 150 gr di farina
  • 150 gr di burro
  • 150 gr di nocciole pelate
  • 100 gr di zucchero
  • Un pizzico di sale
  • 150 gr di cioccolato fondente
  • Scorza di una arancia biologica
  • Aroma di vaniglia

Preparazione

  1. Frullate le nocciole spellate al mixer con lo zucchero. Poi mescolate il burro morbido con la farina, unendo le nocciole tritate e amalgamando per bene.

  2. Grattugiate nell’impasto la scorza d’arancia, stando ben attenti a non grattugiare anche la parte bianca più amarognola. Unite il sale e qualche goccia di aroma di vaniglia, e, una volta ottenuto un impasto omogeneo, avvolgetelo in carta pellicola e fatelo riposare in frigorifero per un paio di ore.

  3. Trascorse le due ore, lavorate l’impasto formando dei bastoncini dai quali ritagliare dei piccoli pezzi della larghezza di 1 cm. Ricavatene delle palline e disponetele su una teglia foderata di carta forno. Lasciate riposare le palline di pasta in frigo per ancora 20 minuti.

  4. Infornate le palline a 160°C per circa 20 minuti o fino a doratura. Nel frattempo sciogliete il cioccolato a bagnomaria e mettetelo in una sac a poche. Lasciate raffreddare i biscottini e mettete il cioccolato su un biscottino per poi coprirlo con uno bianco. Continuate l’operazione fino a terminare gli ingredienti.

  5. Disponete i baci di dama su un vassoio o in una scatola di latta per conservarli al meglio.

Le varianti della ricetta dei Baci di dama

I baci di dama della ricetta tradizionale piemontese prevede l’utilizzo delle nocciole di Piemonte nell’impasto con farina, burro e zucchero. Ne esiste anche una variante conosciuta come baci di dama di Alassio anche definiti bacio della Riviera (intesa come Riviera ligure). La loro forma è simile a quella dei classici baci di dama ma il colore delle calotte di pasta frolla è nocciola cioccolato, per la presenza di cacao nell’impasto, e alla vista le calotte non sono sempre lisce ma anche più rugose. La farcitura è sempre a base di cioccolato e la loro composizione è rigorosamente fatta a mano. C’è anche chi utilizza metà nocciole e metà mandorle nell’impasto per ottenere un gusto più saporito ma è da notare che la ricetta originale non lo prevede, privilegiando solo le nocciole.

Foto di GieGI

Ven 08/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici