Base per le crêpes

Base per le crêpes

Tempo:
50 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
220 Kcal/100gr

    La ricetta base per le crêpes, dolci e salate, permette di dare vita a numerosi piatti perfetti per il pranzo o la cena in famiglia così come per le grandi occasioni. Versatili come poche, possono essere farcite con numerosi ingredienti adatti a trasformarle, di volta in volta, in una pietanza sfiziosa così come in una ricercata: un esempio sono le crêpes con prosciutto e formaggio, o quelle ripiene di salmone e panna acida, che si prestano, ad esempio ad un pranzo festivo. Preparazione molto semplice da realizzare in casa a partire da pochi e comuni ingredienti, richiede, però, l’utilizzo di una padella apposita, antiaderente e preferibilmente di piccole dimensioni. Di seguito trovate la ricetta base delle crêpes per 4 persone (ottime con la Nutella) le cui dosi potrete anche aumentare in vista di un’occasione conviviale.

    Ingredienti

    Ingredienti Base per le crêpes per quattro persone

    • 2 uova
    • 1 presa di sale
    • 1 bicchiere di latte (circa 200 ml)
    • 2 cucchiai di zucchero (facoltativo)
    • 2 cucchiai di farina (circa 30 g )
    • burro per ungere il padellino

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Base per le crêpes

    crepes salate1

    Prima di iniziare con la preparazione delle crêpes dovrete assicurarvi di avere in casa una padella adatta. Contrariamente a quanto si pensi, la crepiera non è indispensabile. Utilizzate, in sua vece, anche una padella piana ma di fondamentale importanza è che sia antiaderente. In caso contrario correrete il rischio che la pastella si attacchi sul fondo compromettendo il buon esito della ricetta. Una volta predisposta questa sul piano di cottura, potrete raggruppare tutti gli ingredienti necessari. Utilizzate delle uova e del latte freschi. In quanto alla farina andrà bene la 00. Lo zucchero può anche essere omesso se si ha intenzione di preparare delle crêpes salate. In una ciotola capiente rompete le uova a temperatura ambiente ed unite lo zucchero – se lo si usa – ed il sale. Lavorateli bene con una forchetta fino ad ottenere un composto fluido e liscio.

    crepes salate2

    Versate sopra la farina 00 setacciata bene e gradatamente con un setaccio a maglie fitte. In alternativa utilizzate il classico spargi farina.

    crepes salate3

    Unite adesso il latte freddo a filo e continuando a mescolare con una frusta per evitare la formazione di grumi che sarebbero duri ad andarsene: dovrete ottenere una pastella fluida e liscia. Tuttavia, nel caso in cui se ne sia formato qualcuno, potrete sempre passare il composto al setaccio e continuare come previsto.

    crepes salate4

    Ponete una padella di piccole dimensioni su un fornello. Accendete la fiamma ed unite il burro. Fatelo sciogliere mantenendola bassa, quindi spegnetela e fatelo intiepidire bene. Ricordate che il burro deve solo fondersi, non bisogna farlo cuocere. Unitelo al composto precedente mescolando ancora per incorporarlo al meglio.

    crepes salate5

    Ottenuta una pastella liscia ed omogenea fatela riposare in frigo, o a temperatura ambiente (se in inverno), per 25-30 minuti. Coprite la ciotola con della pellicola trasparente per alimenti per proteggerne il contenuto. Il riposo può anche essere evitato, ma contribuisce a regalare alle crepes la giusta compattezza dopo la cottura: la differenza, insomma, c’è e si noterà al primo morso.

    crepes salate6

    Adesso preparate tutto il necessario per la cottura ovvero la padellina antiaderente (non più larga di 15-20 cm di diametro) e la spatola per girare le crêpes. Accendete la fiamma di un fornello medio-piccolo mantenendola bassa e fate scaldare bene la padella. Ungete la superficie della padella con poco burro in maniera uniforme. Utilizzate, se preferite, un pennello in silicone da intingere nel burro fuso per facilitare tale operazione.

    crepes salate7

    Raggiunta la giusta temperatura unite la pastella, un mestolo alla volta. Potete servirvi dell’apposito strumento che serve per stendere la pastella o, in alternativa, far roteare delicatamente la padella per farla distribuire bene fino a creare un disco uniforme dello stesso spessore in ogni suo punto. Distribuitela, in ogni caso, in maniera veloce per evitare di ottenere una cottura poco uniforme: la pastella cuoce molto in fretta. Il segreto per una crêpe perfetta sta nella sua leggerezza: utilizzate solo l’impasto sufficiente per coprire appena il fondo della padella.

    crepes salate8

    Fate cuocere ogni crêpe su un lato per 1 minuto quindi, non appena i bordi iniziano a scurirsi ed alzarsi, giratela dall’altro lato servendovi dell’aiuto della spatola. Giratela delicatamente senza farla ripiegare su se stessa. Questo è un passaggio delicato, perché la crêpe è sottile e si rompe facilmente. Cuocete quindi la crêpe sull’altro lato ancora per un minuto e trasferitela delicatamente su un piatto piano abbastanza grande. Continuate con la cottura allo stesso modo fino ad esaurimento della pastella ricordando di imburrare ogni volta il padellino.

    crepes salate9

    Man mano che sono cotte, ponete le crêpes una sopra l’altra su un piatto. Tale contatto favorirà il persistere della loro morbidezza.

    Se pensate di farcire subito le crêpes con creme, cioccolato o marmellate ricordatevi di disporle una sopra l’altra in modo che si mantengano calde. Se, invece, dovete riscaldarle in seguito (come per esempio nella ricetta delle crêpes suzette), potete anche farle raffreddare e utilizzarle dopo diverse ore.

    La ricetta delle crêpes con bicchieri

    crepes bicchieri

    Voglia di preparare le crêpes in maniera veloce senza perdere tempo a pesare gli ingredienti? Esiste un metodo molto pratico che prevede il ricorso ai bicchieri. Procuratevene uno di plastica e seguite le istruzioni sottostanti.

    Ingredienti

    • 1 uovo
    • 1 bicchiere di farina
    • 1 bicchiere di latte
    • 1/2 bicchiere di zucchero (facoltativo)
    • 40 gr di burro
    • 1 pizzico di sale

    • Non dovrete fare altro che versare tutti gli ingredienti, “pesati” utilizzando sempre lo stesso bicchiere, in una terrina capiente e mescolarli bene ed energicamente fino ad ottenere una pastella densa ma liscia. Servitevi di una frusta o, in sua mancanza, di un cucchiaio.

    • Fatela riposare in frigo per 30 minuti coperta da un piatto quindi, una volta trascorso tale lasso di tempo, versatela, un mestolo alla volta, su una padella antiaderente calda ed imburrata.

    • Fate cuocere ogni crêpes per un totale di due minuti, uno per lato, quindi procedete con la farcitura prescelta, dolce o salata che sia.

    La ricetta delle crêpes in bottiglia

    bottiglia plastica

    Sapevate che è possibile preparare le crêpes in bottiglia? Cucinare senza sporcare è il sogno di tutti. Il segreto per farlo anche con le crêpes è piuttosto semplice: versate tutti gli ingredienti all’interno di una bottiglia di plastica da 1 lt e 1/2 ed agitate bene il tutto per alcuni minuti – 2 o 3 – ovvero fino a quando noterete che al suo interno si è creato un impasto omogeneo. Fatelo riposare in frigo per circa 5 minuti, sempre all’interno della stessa bottiglia, quindi procedete con la cottura come di consueto.

    Oltre a trattarsi di un metodo infallibile, permette allo stesso tempo di poter conservare in frigo, magari per il giorno successivo, l’impasto avanzato. L’indomani lo avrete a disposizione per portare in tavola delle crêpes fresche appena cotte: cosa volere di più?

    Come farcire le crepes

    crepes fragole

    Il bello delle crêpes sta nel fatto che ci si possa sbizzarrire alla grande con i possibili ripieni, sia dolci che salati. Nel primo caso potrete spaziare dalla crema pasticcera alla marmellata (qualsiasi gusto) da abbinare alla frutta secca tritata.

    Un posto d’onore merita, ovviamente, la Nutella, magari completata da granella di nocciole o da una pallina di gelato. Che ne dite di dare una possibilità alla panna montata con le fragole fresche? Non dimenticate, ovviamente, le crêpes Susette, una delle ricette più conosciute ed apprezzate. Adatte per il dessert di fine pasto, sono profumate ed invitanti già alla sola vista.

    Passando ai ripieni salati, potrete scegliere tra formaggio e prosciutto cotto; pomodoro fresco, mozzarella e basilico; parmigiano, bresaola e rucola o funghi e besciamella.

    Che ne dite della ricotta con gli spinaci o con il formaggio Philadelphia, e del tonno con le cipolle ed i pomodori?

    Delle versioni più ricercate sono rappresentate dalle crêpes farcite con salmone affumicato e burro o con una fonduta di formaggi e noci spezzettate.

    Come conservare le crêpes

    crepes piatto

    Le crêpes si possono mangiare sia calde che fredde ed ogni volta sono capaci di risolvere al meglio anche un pranzo dell’ultimo minuto. Nel caso in cui abbiate preparato troppo impasto potrete sempre conservarlo in frigo per un giorno al massimo. Abbiate l’accortezza, prima, di coprite la ciotola che lo contiene con della pellicola trasparente.

    Avete cotto troppe crêpes? Ponetele le une sopra le altre e mettetele dentro un contenitore a chiusura ermetica. In alternativa lasciatele nel piatto e copritele con della pellicola trasparente per alimenti. Possono restare in frigo per 2 giorni circa.

    Le crêpes si possono anche congelare, purchè non le abbiate già farcite. Mettetele nel freezer ben coperte. Possono restare al suo interno per circa un mese. Prima di usarle tiratele fuori e lasciatele scongelare a temperatura ambiente: torneranno come appena cotte.

    Varianti delle crêpes

    crepes farcite

    L’impasto di base delle crêpes si può variare per andare incontro a diverse esigenze alimentari. La ricetta delle crêpes senza uova, ad esempio, è perfetta per chi non possa mangiarle per problemi di intolleranza o allergie. Limitatevi ad eliminarle aumentando di poco la dose della farina.

    Preparare le crêpes senza latte è piuttosto semplice: sostituitelo con uno di tipo vegetale come quello di riso o di soia. Ottimo è il latte di avena, ricco di fibre, e quello di mandorle, non adatto per la versione salata dato il suo sapore dolciastro.

    La ricetta delle crêpes senza glutine si realizza, infine, sostituendo la farina con la maizena o con la fecola di patate. Sono entrambe addensanti e, per tale motivo, sono in grado di regalare alla pastella una consistenza ottimale anche a seguito della cottura.

    A chi sia in cerca di una versione più rustica si consigliano le crêpes con farina di ceci. Utilizzate quest’ultima al posto della 00 e procedete come descritto in apertura. Potrete farcirle con gli spinaci, con il tonno, con le verdure grigliate e con il formaggio cremoso.

    VOTA:
    4/5 su 3 voti