Base per le Crêpes

    photo-full
    Le crêpes sono una preparazione molto versatile, di alta cucina, ma abbastanza semplici da preparare, soprattutto se si dispone di un padellino antiaderente apposito (la crepiera, al contrario di quello che si crede, non è assolutamente indispensabile!). Fra le moltre ricette, questa è quella più classica e semplice, adatta sia per le crêpes dolci che per le salate.

    Ingredienti

    Ricettari correlati Scritto da Claudia

    Preparazione

    La preparazione della pastella è molto semplice e si compone di due momenti.
    In una terrina sbattete le uova con lo zucchero, la presa di sale e la vanillina. Naturalmente, se pensate di usare le crêpes per una ricetta salata, eliminerete lo zucchero e aumenterete un poco la dose di sale.
    In un’altra terrina, invece, stemperate la farina nel latte, utilizzando un setaccio e una frustina, in modo da evitare la formazione di grumi.
    A questo punto, unite i due composti amalgamandoli perfettamente con la frustina.

    pastella pronta

    Preparate tutto il necessario per la cottura:

  • un padellino antiaderente (non più largo di 15-20 cm di diametro)
  • una spatola per girare le crêpes (meglio se di plastica)
  • il burro con un coltellino o forchetta per imburrare il padellino (più pratico l’uso di un pennello da intingere ogni volta nel burro fuso)
  • la terrina con la pastella e la frusta per girare l’impasto ogni tanto, in modo che non si accumulino depositi sul fondo
  • un cucchiaio grande di quelli tondi e profondi da zuppa, per versare la pastella nel padellino
  • Accendete il fuoco a fiamma medio-alta e fate scaldare molto bene il padellino. Quando sarà ben caldo, imburratelo, senza far scurire il burro.

    padella imburrata

    Versate con il cucchiaio una dose di pastella sufficiente per coprire il fondo. Il segreto per una crêpe perfetta sta proprio nella sua leggerezza!

    pastella che cuoce

    Fatela cuocere su un lato per 1 minuto e poi, con la spatola giratela delicatamente senza farla ripiegare su se stessa. Questo è un passaggio delicato, perché la crêpe è sottile e si rompe facilmente: io mi aiuto, alzando un lembo con due dita (stando attenta a non bruciarmi!) e infilando la spatola sotto la crêpe nel mezzo…questo metodo è infallibile!

    crêpe che sta per essere voltata

    Cuocete la crêpe sull’altro lato per 1 minuto e poi trasferitela delicatamente su un piatto.

    crêpe voltata

    Continuate così per le altre crêpes, imburrando ogni volta il padellino. Se pensate di farcirle subito con creme, cioccolato o marmellate ricordatevi di disporle una sopra l’altra in modo che si mantengano calde; se invece, dovete riscaldarle in seguito (come per esempio nella ricetta delle crêpes suzette), potete anche farle raffreddare e utilizzarle dopo diverse ore.

    Ricetta base per le crêpes