Brasato al vino

    photo-full
    Tempo:
    2 h
    Difficoltà:
    Difficile
    Porzioni:
    4 Persone
    Calorie:
    160 Kcal/Porz
    Vi proponiamo la ricetta del brasato al vino, un secondo piatto di carne, ricco e gustoso, che arriva dalla cucina piemontese. Per un buon risultato è fondamentale il tempo, per la marinatura e per la cottura, dell’ottima carne, e ovviamente dell'ottimo vino. Ma siccome il brasato al vino è un piatto impegnativo, andrebbe riservato al pranzo della domenica o per le occasioni di festa, e può essere considerato anche come piatto unico da accompagnare ad un contorno leggero.

    Ingredienti

    • 1 pezzo di carne adatta al brasato di circa 1 kg.
    • 1 bottiglia di vino rosso di buon corpo e non troppo giovane
    • 4 gambi di sedano
    • 2 carote grandi
    • 2 cipolle grandi
    • 2 spicchi d’aglio
    • spezie miste
    • erbe aromatiche miste
    • burro q.b.
    • sale q.b.
    • olio d’oliva extra vergine q.b.
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    Brasato al vino

    1. Per prima cosa occorre mettere a marinare la carne per almeno 12 ore.
      Mettete la carne in una ciotola, unitevi le verdure pulite, lavate e tagliate a pezzetti, le spezie, il mazzetto di erbe aromatiche e un pochino di sale (preferibilmente grosso).

    2. Consiglio:

      Per il brasato al vino occorre un pezzo di vitellone piuttosto grande. Scegliete un taglio di polpa della coscia o della spalla, come lo scamone, la fesa o la polpa di spalla, ma ricordate che i nomi dei tagli cambiano da città a città.

    3. Versatevi sopra il vino. Coprite e fate marinare in un luogo fresco oppure nel frigo.

    4. Consiglio:

      Per fare un buon brasato occorre un buon vino, quindi non potete usare del vino nel cartone, e neppure una bottiglia aperta da tempo, o ancora peggio fare un misto di diversi fondi di bottiglia. La scelta ottimale sarebbe un Barolo, un Nebbiolo, un Sangiovese, un Montepulciano d'Abruzzo, un Chianti, un Dolcetto d'Alba e un Oltrepò Pavese.

    5. Al momento di cuocere il brasato, scolate la carne marinata e mettetela da parte; recuperate le verdure e tritatele grossolanamente.

    6. Fate rosolare le verdure con un po’ di olio e di burro. Poi mettete la carne nel tegame e fatela rosolare anch’essa a fuoco vivo.

    7. Passate la marinata al colino e versatela sulla carne, e fate cuocere un paio d’ore coperta a fuoco bassissimo.

    8. Recuperate le verdure dal sugo, frullatele e rimettete il tutto nella pentola, aggiustate di sale e continuate la cottura.

    9. Consiglio:

      Il tempo preciso dipende dal tipo della carne e dalla grandezza del pezzo. Prima di spegnere controllate il livello di cottura raggiunto.

    10. Servite il brasato tagliato a fette, coperto dal suo denso sughetto, e ovviamente il tutto ben caldo.

    11. Consiglio:

      Il brasato al vino si accompagna con purea di patate, polenta, oppure con patate semplicemente lessate. Se amate la cucina fusion, provatelo con della quinoa semplicemente lessata o con del cous cous al naturale. Ma volete proprio osare, servitelo con delle fettuccine all'uovo condite con poco burro.

    Foto di Giulia

    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA