Le Brioche

    photo-full
    Secondo me, al mondo, non c'è un profumo più bello di quello del pane appena sfornato...forse sarà un ricordo atavico, non so,so solo che adoro quel profumo che si sprigiona dalle panetterie fornite di forno. In fondo il pane è la vita, è Cristo per i credenti, è ricchezza per i poveri di ogni epoca. La regina Maria Antonietta di Francia quando il popolo affamato, agli albori della Rivoluzione francese, chiedeva il pane rispose.... "protestano perchè non hanno il pane?..che mangino brioche"..nobles oblige!!!! E quale profumo più gradevole ed intenso che riempie una casa di amore, di calde sensazioni, è proprio quello delle brioche che dorano nel forno? Presagio di una squisita colazione. Ecco una ricetta facile, buonissima e adatta a tutti anche per chi è allergico al lievito di birra o chimico. Bhe c'è un piccolo segreto... si usa il lievito naturale chiamato, non a torto, "pasta madre" o lievito naturale.

    Ingredienti

    Ricettari correlati Scritto da Lucia

    Preparazione

    unite i tuorli d'uova con il latte e sbatteteli. Su di una spianatoia sistemate tutti gli ingredienti e per ultimo il sale (il burro deve essere morbido). Impastate bene (potete usare anche l'impastatrice elettrica se l'avete) fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido.

    Fate riposare la pasta ottenuta in un luogo tiepido e coperta da un canovaccio per circa 2 ore. Trascorso il tempo riprendete la pasta e lavoratela ancora per qualche minuto formando un grosso filone. Rimettete a riposare almeno per altre 5 ore finchè non diventa minimo il triplo di quello iniziale. Trascorso il tempo tagliatelo a pezzi e dategli una forma tonteggiante tipo panetto. Lucidate ogni panetto con un pò di tuorlo d'uovo mescolato con un pò di latte. Guarnite con granella di zucchero ed infornate con forno già caldo a 200 gradi per circa 30 minuti. Per gli ultimi 10 minuti abbassate la temperatura e sfornate quando saranno belle brune e soffici. Le potete farcire con marmellata o crema una volta raffreddate.

    Vino consigliato: nessuno, magari un bel cappuccino fumante

    RICETTE PIU' POPOLARI