Capesante al curry

Capesante al curry

Tempo:
30 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
2 Persone
Calorie:
360 Kcal/Porz

    Se cercate delle ricette afrodisiache per San Valentino ecco le capesante al curry. Le capesante (dette anche cappesante o conchiglie Saint Jaques) sono frutti di mare così come le spezie, e in questa ricetta c’è il curry, che contribuiscono a creare la giusta atmosfera per la cena di San Valentino. Inoltre la presentazione nelle conchiglie aggiunge un tocco di raffinatezza. Se poi questi cibi siano tecnicamente afrodisiaci non ci sono prove scientifiche, ma sicuramente creano un’atmosfera tale da contare sicuramente molto di più di qualche sostanza dagli effetti sorprendenti.

    Ingredienti

    Ingredienti Capesante al curry per due persone

    • 4 capesante
    • uno o due spicchi di aglio
    • 4 cucchiai di panna acida (o panna liquida)
    • riso, Venere o Basmati, q.b. per due conchiglie di capesante
    • una noce grande di burro
    • curry delicato e profumato (non piccante) q.b.
    • sale q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Capesante al curry

    Le nostre capesante già pulite con due conchiglie concave; se il vostro pescivendolo non è così gentile come quelli parigini qui trovate tutte le indicazioni per pulire e aprire le capesante.

    Lavate le capesante e le conchiglie.

    Fate scaldare il burro con l’aglio per aromatizzarlo.

    Gettate le capesante nel tegame e fatele rosolare a fuoco vivo.

    Consiglio:

    A questo punto se preferite potete togliere l’aglio.

    Spolverate con un bel cucchiaino di curry e fate cuocere un minuto.

    Aggiungete la panna acida.

    Mescolate, salate e aggiungete altro curry se ne sentite la necessità.

    Continuate la cottura per 8/10 di minuti a fuoco moderato.

    Riempite le conchiglie con il riso tiepido.

    Distribuite le capesante con la loro salsa sul riso. Servite subito.

    Consiglio:

    Aumentando le dosi, del riso ma sopratutto del burro e della panna, questa ricetta diventa un raffinato primo piatto o un piatto unico se preceduto da diversi antipasti.

    Consiglio:

    Non gettate i gusci delle capesante, potete lavarli (anche in lavastoviglie) e usarli per presentare altri piatti a base di pesce come i gamberetti alla vodka e le conchiglie di insalata russa di pesce.

    Foto di GIeGI

    VOTA:
    4.3/5 su 2 voti

    Speciale Natale