Capitone marinato

Capitone marinato

Tempo:
3 giorni
Difficoltà:
Media
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
310 Kcal/Porz

    Ecco la ricetta del capitone marinato un piatto di pesce tradizionale. Il capitone è una anguilla femmina piuttosto grande, e nel periodo natalizio si trova facilmente nelle pescherie in tutta Italia, mentre durante l’anno è molto difficile se non impossibile acquistarla. La marinatura del capitone, dopo averlo fritto o grigliato, è una preparazione classica, e permette di conservarlo a lungo. Siete ancora in tempo a prepararlo per il cenone di Capodanno, visto che deve marinare almeno due o tre giorni prima di essere consumato.

    Ingredienti

    Ingredienti Capitone marinato per sei persone

    • 2 o più capitoni
    • qualche spicchio d’aglio
    • olio da friggere di semi (monoseme: girasole o arachide o mais) q.b.
    • aceto di vino bianco q.b.
    • salvia q.b.
    • qualche cipolla
    • farina q.b.
    • sale q.b.
    • buccia di limoni (possibilmente biologici), solo la parte gialla q.b.
    • grani di pepe nero o bianco q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Capitone marinato

    Fatevi ammazzare i capitoni dal vostro pescivendolo e fateveli pulire.

    Tagliate il capitone a tronchetti regolari di circa 5 cm. di lunghezza; lavatelo con cura sotto l’acqua corrente e mettetelo a scolare.

    Preparate della farina su un piattino e passateci i pezzetti di capitone per infarinarli per bene, metteteli poi su un piatto.

    Preparate una padella con abbondante olio per friggere (in questo caso abbiamo usato una padella di ferro annerita con l’uso).

    Utilizzando una pinza deponete con molta attenzione i pezzi di anguilla nell’olio ben caldo facendo molta attenzione.

    Proseguite la cottura a fuoco moderato, girando di tanto in tanto i pezzetti di capitone, fino a quando saranno ben dorati.

    Mettete i pezzi di capitone cotto su carta da cucina a perdere l’olio e salateli.

    Friggete tutto il capitone, poi preparate la marinata.

    Pelate le cipolle tagliatele a fettine, sbucciate gli spicchi d’aglio e tagliate anch’essi a fettine.

    Mettete il tutto in una casseruola con i grani di pepe e l’aceto, e poi portate a bollore.

    Intanto iniziate a disporre i pezzi di capitone fritto in un recipiente di vetro o di porcellana, distribuite tra i pezzi la buccia di limone e le foglie di salvia lavate ed asciugate.

    In questo caso abbiamo usato un’arbanella per le acciughe salate come contenitore.

    Comprimete i pezzi di capitone e poi versatevi sopra la marinata calda.

    Coprite con una tavoletta e mettete sopra un peso (in questo caso un barattolo di vetro riempito d’acqua) e lasciate raffreddare completamente.

    A questo punto coprite il recipiente, basta anche sigillarlo con la pellicola alimentare e fatelo marinare o in un luogo molto fresco, come una cantina, oppure in frigorifero.

    Aspettate almeno 2 o 3 giorni prima di gustarlo, ma dura fino a 3 o 4 settimane.

    Consiglio:

    il capitone è un pesce molto grasso, servitelo con della fresca insalata

    Foto da GIeGI

    VOTA:
    4.1/5 su 4 voti