Cassata siciliana

  • Commenti (2)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Come presentare la cassata siciliana

Ecco la ricetta per preparare la famosa cassata siciliana, un dolce molto noto di questa bellissima isola ed esportato in tutto il mondo, che viene preparato in occasioni speciali come le ricorrenze ma che può essere realizzato anche per un pranzo o una cena in famiglia. Se avete la possibilità di visitare questa isola, una bella cassata può essere l’idea giusta per un goloso souvenir, altrimenti potete prepararla voi stessi con la nostra ricetta. Non si tratta infatti di una preparazione difficile anche se richiede un pochino di tempo: se ne avete poco potete velocizzarla usando della pasta di mandorle pronta invece di preparare voi stessi la pasta reale.

  • Cassata siciliana 1
  • Cassata siciliana 2
  • Cassata siciliana 3
  • Cassata siciliana 4
  • Cassata siciliana 5

Ingredienti

Per la pasta reale

  • 180 gr di mandorle dolci
  • 20 gr di mandorle amare
  • 200 gr di zucchero a velo
  • 100 gr di acqua
  • coloranti verde e bianco per alimenti

Per la crema di ricotta

  • 300 gr di ricotta di pecora freschissima
  • 100 gr di gocce di cioccolato di prima qualità
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 50 gr di zuccata a cubetti (sostituibile con un mix di scorzette di arancia e cedro canditi)

Per la glassa

Per la bagna

  • 200 gr di acqua
  • 2 cucchiai colmi di zucchero semolato
  • la buccia di un limone bio
  • maraschino o altro liquore dolce q.b.

Per la decorazione

  • frutta candita mista intera
  • perline di zucchero

Preparazione

  1. Per preparare la pasta reale dovete tritare molto finemente le mandorle con un pò di zucchero fino a ridurle in farina, nel frattempo in un pentolino mettete lo zucchero e l’acqua e fatelo sciogliere a fuoco bassissimo, appena comincerà a filare unite la farina di mandorle, mescolate bene e poi mettete il tutto su una spianatoia.

  2. Lasciate raffreddare l’impasto e lavoratelo fino ad avere un composto morbido e liscio, adesso 2/3 coloratelo con il colorante verde e 1/3 lasciatelo al naturale o coloratelo con il bianco. Poi su una spianatoia infarinata con lo zucchero a velo stendete la pasta con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia abbastanza sottile.

  3. Fate un disco di pasta reale verde un po’ più grande del fondo dello stampo che volete usare. Coprite lo stampo con la pellicola alimentare, quindi fate la base con il disco di sfoglia verde e poi coprite tutti il bordo alternando rettangoli di pasta reale verde e rettangoli di pasta bianca, che devono essere della stessa grandezza.

  4. Preparate la bagna per il pan di Spagna mettendo a bollire l’acqua con lo zucchero e la buccia del limone (solo la parte gialla) fino a quando l’acqua non si sia ridotta più o meno della metà, poi pesate lo sciroppo che avrete ottenuto e aggiungete la medesima quantità di maraschino. Tagliate il pan di Spagna a fette in modo quanto più regolare possibile, poi inzuppatele bene nella bagna e usatele per rivestire lo stampo della cassata. Bagnatele bene perchè altrimenti il pan di Spagna risulterà spugnoso e non morbido come dovrebbe essere.

  5. Preparate la crema di ricotta mescolando la ricotta di pecora, le gocce di cioccolato, lo zucchero a velo e la zuccata o gli altri canditi tagliati a dadini e poi versatela nell’incavo della vostra cassata, ricoprite con altre fette di pan di Spagna inzuppate nella bagna. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare per una notte in frigorifero. Per migliorare l’aspetto finale del dolce coprite con un piatto avente la stessa misura dello stampo e mettete sopra un peso, ad esempio una pentola piena d’acqua, così verrà più compatto e carino da vedere.

  6. A questo punto dovete preparare la glassa. Setacciate lo zucchero vanigliato e mettetelo in una ciotola, aggiungete l’albume e tre cucchiai di succo di limone filtrato, lavorate con la frusta elettrica fino ad avere un composto liscio e senza grumi; se non la utilizzate subito copritela bene con la pellicola in modo che non si rovini.

  7. Capovolgete la cassata su un piatto da portata e sformatela e togliete la pellicola. Decorate a piacere con la glassa, la la frutta candita e le perline di zucchero; per fare i ghirigori basta fare un cornetto con la carta da forno, riempirlo di glassa e poi tagliare la punta.

Ven 23/11/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
9 luglio 2009 11:50

il pan di spagna non viene mai inzuppato e la cassata viene preparata 2-3 giorni prima in modo che lo stesso venga ammorbidito dalla ricotta

Rispondi Segnala abuso
Serena Vasta
Serena Vasta 20 settembre 2009 12:47

Io sono siciliana e l’ho sempre fatta così, comunque la ricetta subisce variazioni in base alla città, io sono di Catania, tu?

Rispondi Segnala abuso
Seguici