Chiacchiere al cacao

Chiacchiere al cacao

Tempo:
1 h
Difficoltà:
Media
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
470 Kcal/100gr

    La ricetta delle chiacchiere al cacao risulta perfetta per celebrare la festa più divertente dell’anno nel migliore dei modi. Il procedimento per la preparazione di questi dolci di Carnevale fritti tipici, ma in una versione decisamente più intrigante, è pressochè identico a quello delle chiacchiere in genere, ma prevede l’aggiunta di un ingrediente d’eccezione, ovvero il cacao amaro in polvere (utilizzatelo di qualità per ottenere un ottimo risultato). Le chiacchiere di Carnevale al cacao possono essere cotte al forno oltre che fritte: non dovrete fare altro che assecondare le vostre preferenze in merito. Mescolati insieme gli ingredienti previsti per le chiacchiere al cacao, non dovrete fare altro che stendere molto sottilmente l’impasto e tagliarlo a striscioline. I dolci carnevaleschi italiani, regionali o meno, sono tantissimi, e tra questi un posto d’onore meritano proprio queste chiacchiere friabili e deliziose dal colore bruno: spolveratele di zucchero a velo vanigliato e gustatele insieme ai vostri amici.

    Ingredienti

    Ingredienti Chiacchiere al cacao per quattro persone

    • 500 gr di farina
    • 50 gr di cacao amaro
    • 150 gr di burro
    • 50 ml di vino bianco secco o grappa
    • sale q.b.
    • 100 gr di zucchero
    • 3 uova
    • 1 bustina di lievito per dolci
    • Olio per friggere q.b.
    • Zucchero a velo q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Chiacchiere al cacao

    Iniziate la preparazione raggruppando tutto l’occorrente per le chiacchiere al cacao ricordando di tirare fuori dal frigo il burro previsto almeno 15 minuti prima. Dovrà risultare morbido e rendere l’impasto semplice e più veloce. Pesate bene il tutto per non incorrere in difficoltà o sorprese di sorta.

    Mescolate in una ciotola capiente la farina 00 precedentemente setacciata e lo zucchero: unite anche il cacao amaro in polvere, preferibilmente setacciato anch’esso, e mescolate brevemente.

    Al centro del composto sgusciate le uova fresche ma a temperatura ambiente, una alla volta.

    Ora aggiungete anche il burro tagliato a cubetti delle stesse dimensioni, il lievito in polvere per dolci setacciato ed un pizzico di sale. Amalgamate bene prima con un cucchiaio, poi con le mani, lavorando il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.

    Coprite la pasta, modellata a palla con l’aiuto delle vostre mani, con della pellicola trasparente per alimenti e lasciatela riposare in frigorifero per una mezz’ora.

    Trascorso questo tempo riprendete l’impasto, eliminate la pellicola e stendete la pasta con un matterello fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di un paio di mm.

    Consigli:

    Se preferite potete utilizzare la comune macchinetta adatta per tirare la pasta che vi permetterà di ottenere la sfoglia in un tempo decisamente minore.

    Tagliate con una rotella dentellata o liscia delle strisce larghe un paio di cm ed incidetele al centro.

    Ponete su un fornello medio piccolo un tegame e versate al suo interno abbondante olio di semi (dovrà risultare profondo). Accendete la fiamma, mantenendola media, e fatelo ben scaldare ma senza farlo “fumare”.

    Friggete le chiacchiere ricavate precedentemente unendone poche per volta. Dovranno diventare dorate e presentare delle bolle in superficie.

    Scolatele con l’aiuto di una schiumarola su carta assorbente da cucina per fare assorbire l’unto in eccesso e fatele intiepidire.

    Una volta fredde, cospargetele di zucchero a velo vanigliato e servitele subito.

    Variante:

    Per renderle ancora più golose si può sciogliere a bagno maria un po' di cioccolato fondente e poi versarlo sulle chiacchiere già pronte.

    Come si conservano le chiacchiere al cacao

    Anche le chiacchiere al cacao, così come tutti i dolci di Carnevale – e non – fritti vanno gustate da appena cotte, quando sono tiepide e friabili.

    E’ possibile anche conservarle in un contenitore a chiusura ermetica per 3 o 4 giorni, ma ricordate di farle prima completamente raffreddare per evitare che possano ammorbidirsi con la condensa.

    Photo by Cicius / CC BY

    VOTA:
    4.9/5 su 4 voti