Crema catalana

Crema catalana

La crema catalana fa parte della tradizionale cucina spagnola, anzi per essere precisi è tipica della cucina catalana ed è un dolce al cucchiaio preparato in occasione della festa di San Giuseppe. E’ per questo che infatti questa deliziosa crema viene denominata anche crema de Sant Josep o, ancora più comunemente crema cremada. Questo dolce è piuttosto simile alla creme brulè francese, di cui si dice sia l’antenato, una sorta di creme caramel con una pellicola di zucchero croccante sulla superficie, che come la creme brulè può essere presentato al termine di un pasto come ottimo dessert, e che differisce da quest’ultimo per la cottura, che non viene effettuata a bagnomaria, ma direttamente sul fornello. Tuttavia la crema catalana, che di base è composta solo da uova, latte, zucchero e aromi, viene preparata anche con numerose varianti.

Ingredienti

Ingredienti per crema catalana (dosi per 4 persone)

  • 200 grammi di zucchero semolato (più una manciata per la superficie)
  • 4 tuorli d’uovo
  • 500 ml di latte
  • 25 grammi di amido di mais (maizena)
  • La punta di un cucchiaino di cannella
  • La scorza di un limone (un cucchiaio)

Preparazione

  1. In un tegame unire il latte a temperatura ambiente, la scorza del limone (solo la parte gialla, quella bianca risulta molto amara, quindi va evitata) tagliata a pezzettini, metà dello zucchero e la cannella. Portare ad ebollizione e quindi togliete il tegame dal fuoco.

  2. In una ciotola unire i tuorli d’uovo insieme alla maizena e al rimanente zucchero, incorporandoli bene utilizzando un cucchiaio di legno (se necessario aggiungere poco latte freddo).

  3. Versare il composto ottenuto nel tegame con il latte e portate nuovamente ad ebollizione mescolando continuamente. Lasciare cuocere per circa tre minuti, mescolando continuamente.

  4. Trasferire questo composto in quattro ciotoline singole di coccio o pirex e far raffreddare completamente mettendo in frigorifero per almeno quattro ore.

  5. Al momento di servire cospargere sulla superficie della crema una manciata di zucchero. Mettere le ciotola nel forno e accendere il grill per qualche minuto, fino a far sciogliere lo zucchero e al formarsi di una croccante e deliziosa crosticina. Questo procedimento in Catalogna viene realizzato fiammeggiando direttamente la crema o utilizzando un apposito ”ferro per cremar”, un disco di ghisa con un lungo manico precedentemente arroventato sul fuoco. Se lo possedete potete usare lo speciale cannello per carammellare o lancia fiamme da cucina per svolgere questa operazione.

Varianti della crema catalana

La crema catalana classica può essere preparata anche con alcune varianti, come ad esempio l’uso della panna aggiunta alla crema cotta, aromi diversi come vaniglia o scorza d’arancia al posto di cannella e buccia di limone, o addirittura la messa in coppetta della crema con l’aggiunta di uno strato di pan di spagna e frutta come mele, ananas, lamponi e altri frutti di bosco. Per decorare poi si usano spesso delle piccole meringhe oppure scaglie di cioccolato fondente.

Foto di Sarmale / O.

Mer 13/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Nanda 23 giugno 2012 16:24

Muy buono!
Nanda

Rispondi Segnala abuso
Seguici