Crocchette di formaggio e jalapenos

  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

crocchette jalapenos formaggio

Se amate la cucina messicana dovete assolutamente provare queste crocchette al formaggio e jalapenos, che in Messico sono indicate come chile rellenos, e che tradotto alla lettera significa “peperoni ripieni“. Infatti questo piatto consiste di peperoni jalapenos (assolutamente non piccanti) farciti con formaggio, poi avvolti in una spumosa pastella di uova ed infine fritti, cosicché sembrano proprio delle grandi crocchette. Cercate i peperoni jalapenos ed il formaggio Monterey Jack, tipici prodotti messicani usati in questa ricetta, nei molti negozi alimentari gestiti da sud americani che ora si trovano in quasi tutte le città, oppure in quelli specializzati in prodotti etnici, ma se non riuscite a trovarli in fondo a questo post trovate le indicazioni per sostituirli con prodotti italiani.

Ingredienti

Ingredienti per le crocchette di formaggio e jalapenos o chile rellenos (dosi per 6 persone)

  • circa 800 gr di peperoni jalapenos
  • circa 400 gr di formaggio Montery Jack
  • 4 o 5 uova (il numero dipende dalla loro grandezza)
  • farina q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

  1. Per prima cosa occorre privare della pellicina i peperoni senza romperli; per fare questo potete cuocerli nel forno come indicato in questa ricetta, ma visto che i jalapenos sono piccoli riducete il tempo di cottura, alternativamente potete bruciarli sulla fiamma viva oppure sulla piastra (anche in questo caso una volta cotti chiudeteli in un sacchetto, fateli raffreddare e poi pelateli).

  2. Ora arriva la parte difficile, a questo punto dovete fare un taglio lungo la lunghezza dei peperoni poi con molta delicatezza, dovete eliminare i semi e i filamenti all’interno, il tutto sempre senza romperli.

  3. Farcite i peperoni con il formaggio attraverso l’apertura fatta in precedenza, alternativamente potete tagliare il formaggio in bastoncini della misura dei peperoni oppure grattugiarlo grossolanamente, poi richiudeteli.

  4. Preparate la pastella montando a neve ben soda gli albumi delle uova, poi unitevi i tuorli e un pizzico di sale.

  5. Infarinate uniformemente e leggermente i peperoni farciti, tuffateli nella pastella facendo in modo che ne siano ricoperti completamente, poi friggeteli in 4 cm di olio di arachide ben caldo (per controllare la temperatura fate cadere una goccia di pastella nell’olio deve sfrigolare e venire a galla), cuoceteli prima da un lato, poi voltateli con delicatezza e cuoceteli anche dall’altro. Alla fine devono avere un bel colore dorato ed essere croccanti. Fate perdere l’eccesso di olio su carta da cucina e serviteli subito.

Come sopperire alla mancanza degli ingredienti messicani
I peperoni jalapenos hanno le dimensioni dei nostri peperoni friggitelli ma sono polposi come il quadrato d’Asti e non sono per nulla piccanti, se non li trovate ricordate che in Messico questa ricetta viene preparata anche con i peperoni Anaheim o Poblano (hanno sempre la forma lunga e stretta dei friggitelli ma sono più lunghi e più larghi). Se poi non trovate nessun tipo di peperoni messicani cercate i jalapenos in scatola, sono già privati della pellicina e quindi rendono più facile la preparazione di questo piatto; dovete solo asciugarli beni mettendoli prima a scolare e poi tamponandoli delicatamente con carta da cucina. Altrimenti con pazienza cercate dei peperoni corno di bue piccolini (lunghi al più 10 cm), ricordando che quelli bio hanno in genere dimensioni più modeste. Come ultima spiaggia, prendete dei peperoni grandi, come il quadrato d’Asti, privateli della pellicina, riduceteli in larghi filetti, avvolgete completamente il formaggio nei filetti di peperone, chiudete questi involtini con degli stecchini, e procedete come indicato sopra. Per quello che riguarda il formaggio, se non trovate il Montery Jack potete usare del provolone dolce, del pecorino non troppo stagionato, dell’Asiago, del Montasio o del Piave, sempre di media stagionatura.

Foto di DocGeek

Mar 31/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici