Crostata di marmellata

Crostata di marmellata

Tempo:
1 h e 15 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
350 Kcal/Porz

    La crostata di marmellata è una delle più famose e note torte: un guscio di pasta frolla ripiena di marmellata e ricoperta dalla tradizionale “griglia”, sempre fatta con la pasta frolla. La forma classica della crostata con la marmellata è circolare con la griglia a maglie romboidali, ma potete sbizzarrirvi e realizzare crostate di altre forme, per esempio a cuore per occasioni speciali, oppure realizzare delle crostatine monoporzione. La crostata di marmellata è perfetta per concludere un pranzo od una cena, oppure per colazioni e merende nutrienti ed energetiche per i ragazzi e gli sportivi.

    Ingredienti

    Ingredienti Crostata di marmellata per sei persone

    • 250 gr di farina
    • 110 gr di zucchero
    • burro e farina per la teglia

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Crostata di marmellata

    Per prima cosa, occorre preparare la pasta frolla.

    Fate la fontana con la farina e lo zucchero sulla spianatoia.

    Tagliate il burro a pezzettini e deponetelo sulla fontana.

    Lavorate rapidamente il tutto producendo un mucchio di briciolame.

    Aggiungete l’uovo e il tuorlo, lavorate il tutto rapidamente e formate una palla con la pasta.

    Fasciatela con la pellicola alimentare, e mettetela a riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

    Imburrate e infarinate una teglia per crostate con diametro di 23 cm.

    Stendete la pasta frolla con il matterello.

    Ricoprite la teglia con la pasta frolla stesa ed eliminate gli eccessi.

    Distribuite la marmellata sulla pasta frolla.

    Rimpastate i ritagli di pasta frolla e stendeteli di nuovo e ritagliate delle strisce.

    Disponete le strisce sopra alla marmellata formando la classica griglia.

    Cuocete la crostata nel forno caldo a 175° gradi per 35/40 minuti.

    Fatela raffreddare, poi toglietela dalla teglia e servitela.

    Quale marmellata usare per la crostata

    Per una buona crostata preferite una marmellata tradizionale fatta usando solo il classico zucchero semolato bianco (tecnicamente si tratta di saccarosio), poiché quelle fatte con zuccheri diversi durante la cottura possono liquefarsi e traboccare imbrattando la teglia, oppure bruciarsi. Per un risultato ottimale usate le speciali marmellate per pasticceria della Luxardo (la ditta del famoso maraschino), come Apry di albicocche che abbiamo usato nelle foto.

    Questa è un’altra crostata fatta con la marmellata di amarene di produzione casalinga, preparata usando solo frutta e zucchero semolato con un ottimo risultato.

    Marmellata o confettura?

    Se vogliamo seguire una direttiva europea esiste una differenza tra marmellata e confettura, infatti marmellata può essere usata solo per prodotti a base di agrumi. Inoltre per le marmellate il contenuto di frutta deve essere superiore al 20%, mentre per le confetture deve essere almeno il 35% (45% per le confetture extra).In pratica in cucina, le parole “marmellata” e “confettura” possono essere considerate sinonimi, e quindi per la crostata potete usare a piacere “marmellate” o “confetture“.

    Varianti

    Se amate i dolci con le marmellate provate anche la ricetta della torta alla stracciatella con marmellata o la torta con mousse di cioccolato e marmellata alle arance: una vera delizia!

    Foto di GIeGI

    Foto di rachm3

    VOTA:
    4.1/5 su 4 voti