Ricetta delle scorzette d’arancia candite

arance candite

Se a Pasqua volete preparare la pastiera con delle scorzette d’arancia candite fatte in casa provate a seguire questa ricetta. Il procedimento è molto semplice ma richiede una attenzione alle arance di circa una settimana, anche se per pochi minuti al giorno, prima con l’ammollo in acqua, poi con la canditura. Ma il risultato del vostro lavoro settimanale sarà una specialità che potrete utilizzare in numerose ricette di dolci. Inoltre è uno sforzo che potrete fare anche solo una volta all’anno: le scorzette conservano in freezer la loro profumata bontà a lungo. E mi raccomando alla scelta delle arance, rigorosamente di giardino.
Ingredienti per le scorzette d’arancia:

  • Arance di giardino o biologiche con buccia spessa
  • Zucchero q.b.

Preparazione:

Lavate e asciugate le arance. Sbucciatele di lungo a spicchi. Mettete le bucce nell’acqua fredda. Cambiatela mattina e sera per due giorni.

Il terzo giorno mettete dell’acqua in una pentola. Quando l’acqua è arrivata a ebollizione mettete le bucce. Appena si alza il bollore toglietele bucce. Fatele sgocciolare su un tovagliolo.

Pesate le bucce. Pesate poi l’equivalente peso delle arance di zucchero (es. per 100 g di arance 100 g di zucchero). Mettete poi lo zucchero in una pentola con due-tre cucchiai di acqua e aggiungere le bucce. A fuoco molto lento rigirarle per 5 minuti.

Questa operazione si ripete per 4 giorni, o fino a quando le bucce hanno assorbito tutto lo zucchero e diventano trasparenti. Saranno candite!

Poggiatele su carta da forno, fatele asciugare e dopo un paio di giorni riponetele nel congelatore. All’occorrenza si tira fuori dal congelatore la quantità desiderata di scorzette d’arancia candite.


Foto da www.montag.it

Lun 15/03/2010 da

Seguici