Fragole all’orientale

Fragole all’orientale

    Le fragole all’orientale non sono una ricetta etnica, infatti non si ritrovano in nessuna cucina del vicino o lontano oriente. Abbiamo chiamato questa facile preparazione a base di fragole in questo altisonante modo solo perché si usa l’acqua di fior d’arancio, un prodotto molto usato in Medio Oriente (nella cucina ligure la usiamo ma ci è appunto arrivata dall’oriente). Il profumo dei fiori dell’arancio si abbina perfettamente alle fragole e ne esalto il loro di sapore. Comunque queste fragole all’orientale sono perfette per concludere una cena etnica, sopratutto se avete scelte una cucina con poche ricette dolci, come quella cinese (ma ditelo ai vostri ospiti che non è una ricetta cinese).

    Ingredienti

    Ingredienti Fragole all’orientale

    • 750 g. di fragole ben mature e non troppo grosse (evitate i fragoloni giganti, di solito sono i meno profumati e saporiti)
    • il succo di un limone
    • 3/4 cucchiai di zucchero a velo (più o meno a secondo del vostro gusto)
    • 1 cucchiaio colmo di acqua di fior d’arancio

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Fragole all’orientale

    Lavate le fragole, eliminate il picciolo e il calice verde e poi asciuga tele con delicatezza. Non vi suggeriamo di tagliarle, visto che non dovreste trovarvi di fronte a dei fragoloni ma a delle fragole di dimensioni molto normali.

    Mettete le fragole in una capace ciotola, aggiungete lo zucchero, il succo di limone (passato al colino) e l’acqua di fior d’arancio. Mescolate con delicatezza.

    Lasciate riposare un’oretta in frigorifero e servite questo delizioso dessert a base di frutta bello fresco.

    Foto da lacuisinededoria.over-blog.com

    VOTA:
    4.7/5 su 3 voti