Falafel (o Felafel)

Falafel (o Felafel)

Tempo:
1 h e 30 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
8 Persone
Calorie:
250 Kcal/Porz

    La ricetta delle falafel, o felafel, è originaria del Medioriente, una preparazione della cucina araba, con cui si realizzano delle fantastiche polpette vegetariane a base di ceci, con l’aggiunta di spezie ed erbe aromatiche. Le potete trovare in Libano, in Palestina, in Siria e in Egitto, con diverse ricette, per esempio possono essere fatte con fave e ceci o solo con le fave, e queste sono usate soprattutto in Egitto. Le regine delle falafel si dice spesso che siano le donne libanesi, che avrebbero delle mani speciali, anche per un’altra tipica pietanza araba, le kibbie, polpette di carne e bulgur. In Italia potete trovarle nei locali che servono il kebab o potete provare a preparale, perché, come tutte le ricette delle polpette, hanno sempre un gran successo, infatti sono facili e il risultato piace a tutti, sono molto amate. Vi suggeriamo di servire le falafel come stuzzichino per un aperitivo, o come antipasto per una cena a tema da mille e una notte. Noi le accompagneremo con un’insalata mista, con i ravanelli, il sedano e del pane arabo, la pita, tagliato a pezzetti e fritto, davvero squisita, una versione più semplice dell’insalata libanese, fattoush.

    Ingredienti

    Ingredienti Falafel (o Felafel) per otto persone

    • 250 gr di ceci secchi
    • 1 patata media
    • 3 cucchiai di prezzemolo
    • 1 cucchiaino di cumino in polvere
    • 2 cucchiai di farina
    • sale q.b.
    • olio di girasole per friggere q.b.
    • 200 gr di insalata lattuga o iceberg
    • 5 coste di sedano
    • 1 cipolla media
    • 2 spicchi di aglio
    • 1 cucchiaino di coriandolo in polvere
    • 1 cucchiaino di origano sbriciolato
    • 1 cucchiaino scarso di lievito in polvere
    • pepe q.b.
    • 3 pite arabe
    • 1 mazzo di ravanelli
    • olio di girasole per friggere q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare i Falafel (o Felafel)

    Per prima cosa mettete ad ammollare in acqua fredda i ceci secchi per 12-15 ore, in modo che siano ben morbidi.

    falafel.1

    La mattina dopo preparate innanzitutto gli ingredienti per le falafel.

    falafel.2

    Scolate i ceci e metteteli in un robot, lavate il prezzemolo e tagliate la cipolla e l’aglio a pezzetti, la patata a cubetti.

    falafel.4

  • Ora unite cipolla, aglio e patate nel robot e infine il prezzemolo, tritate fino ad ottenere un composto piuttosto omogeneo.

    falafel.5
  • Aggiungete le spezie, l’origano, il sale, il pepe e la farina, tritate ancora.

    falafel.6

    Infine, dopo aver aggiunto il lievito, spostate il composto in una ciotola e lavoratelo con le mani. Fatelo poi riposare per mezz’ora.

    falafel.7

    Prendete ora un po’ di impasto, formate una pallina grande come quella da ping pong e poi schiacciatela.

    falafel.8

    Proseguite in questo modo fino a esaurire il composto di falafel, dovreste ricavarne 45-50 polpette.

    falafel.9

    Ora mettete su ogni polpetta qualche seme di sesamo.

    falafel.11

    Fate scaldare l’olio in una padella, tipo wok, e cominciate a mettere dentro le prime falafel, non toccatele troppo.

    falafel.12
    Consiglio:

    Vi suggeriamo di usare una buona quantità di olio, non rischierete di bruciarlo e la frittura verrà più croccante.

    Quando galleggiano, giratele e fatele friggere sull’altro lato.

    falafel.13

    Proseguite così fino a friggere tutte le vostre falafel e scolatele su un piatto con foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso, poi mettetele in un piatto da portata.

    falafel.14
    Consiglio:

    Per avere polpette meno unte vi consigliamo di farle passare anche su un secondo foglio di carta assorbente.

    Ora prepariamo l’insalata, prendete il pane arabo, la pita, e tagliatelo a quadretti.

    falafel.18

    Lavate la lattuga o iceberg, il sedano e i ravanelli.

    falafel.15

    Tagliate il sedano a pezzetti e i ravanelli a rondelle e metteteli in una insalatiera con la lattuga o iceberg tagliata a pezzi grossi.

    falafel.16

  • Scaldate l’olio in una padella larga e gettatevi i quadretti di pane.

    falafel.19
  • Quando cominciano a sfrigolare, girateli molto velocemente e fateli friggere in modo uniforme, stando attenti a non bruciarli, poi scolateli e fate perdere l’olio in eccesso su un piatto con carta da cucina.

    falafel.20

    Servite le vostre falafel con l’insalata e il pane croccante.

    falafel.21

    Varianti

    Se usate i ceci secchi, potete anche lessarli, poi scolateli e fateli raffreddare. In questo caso però il composto rischia di essere più umido, quindi non aggiungete la patata e mettete un cucchiaio di farina in più. Se usate quelli in scatola, sciacquateli a lungo sotto l’acqua corrente e poi scolateli per bene, anche in questo caso evitate la patata. Se infine utilizzare le fave secche decorticate, vanno ammollate per 4 o 5 ore e poi lasciate a scolare in un colino per un’oretta.

    Come servire le falafel

    Le falafel possono essere servite come mezze, antipasti arabi, accompagnandole con l’hummus di ceci, che potete preparare con la nostra ricetta e la baba ghannouj, la crema di melanzane, ma anche con tahina o una salsa preparata condendo dello yogurt con olio, sale, pepe e succo di limone. La tahina la trovate in barattolo nei negozi di specialità etniche, è una salsa molto densa ottenuta macinando i semi di sesamo, per ottenere una salsina della consistenza giusta, dovete aggiungere un po’ di acqua, secondo quanto la desiderate cremosa. Se le servite come secondo piatto, potete fare un panino con la pita, che si apre con facilità per formare una specie di tasca, sempre con insalata mista, pomodori e salse a piacere.

    Foto di Manuela

    VOTA:
    4/5 su 3 voti

    Speciale Natale