Frullato di mirtilli

Frullato di mirtilli

Tempo:
15 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
1 Persone
Calorie:
125 Kcal/Porz

    Adatta alla merenda, la ricetta del frullato di mirtilli rappresenta molto più che una bevanda. Ricca di gusto e di nutrienti, è tutto quello di cui si ha bisogno per fare un pieno di salute e di energie. Date le proprietà benefiche di tali frutti di bosco prettamente estivi, il frullato che ne viene fuori può essere proposto ai bambini per una pausa golosa; al mattino, per una colazione leggera o, ancora, in qualsiasi altro momento si abbia voglia di qualcosa di fresco e naturalmente dolce. Tra le ricette delle bevande estive questa non può proprio mancare in tavola.

    Ingredienti

    Ingredienti Frullato di mirtilli per una persona

    • 100 ml di latte
    • 1 cucchiaio di zucchero di canna

    Ricetta e preparazione

    Come fare Frullato di mirtilli

    Lavate accuratamente i mirtilli con acqua fresca corrente.

    Asciugateli con attenzione, per evitare di spappolarli o di macchiarvi.

    Adesso raccoglieteli all’interno del boccale di un frullatore.

    Lavate bene il limone, tagliatelo a metà con un coltello e spremete il succo di mezzo.

    Filtratelo con un colino per evitare eventuali impurità.

    Unitelo ai mirtilli dentro il frullatore ed aggiungete anche lo zucchero.

    Completate con lo yogurt ed il latte e ponete il coperchio sul boccale.

    Frullate, a più riprese, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, ma denso.

    Continuate fino ad ottenere la consistenza desiderata.

    Trasferite nei bicchieri alti e stretti, unite una cannuccia e completate a piacere con qualche foglia di menta fresca.

    Gustate il frullato di mirtilli subito, non appena preparato.

    Varianti

    Il frullato di mirtilli e lamponi rappresenta una variante sfiziosa da poter realizzare. In tal caso non dovrete fare altro che sostituire a metà dose di mirtilli la stessa quantità di lamponi e procedere come sopra.

    Il frullato di mirtilli e banana è il preferito dai bambini e dagli sportivi: risulta particolarmente cremoso ed appagante, per via della tipica consistenza di tale frutto.

    Per realizzare, invece, il frullato di mirtilli senza latte, potrete sostituire quello previsto dalla ricetta con dell’acqua, del latte vegetale (di riso, di mandorle o di soia, specie se intolleranti al lattosio) oppure con dell’altro yogurt, magari greco.

    Come si conserva

    Il frullato di mirtilli va preferibilmente bevuto non appena preparato. Ciò vale per qualsiasi altra bevanda a base di frutta, in quanto con il riposo si andrebbero a perdere preziose sostanze nutritive. Ciò premesso, nulla vieta di conservarlo in frigo per uno o due giorni. Al palato risulterà altrettanto goloso seppur non più fresco.

    VOTA:
    4.4/5 su 5 voti