NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Gelato alla fragola

    Gelato alla fragola
    Tempo:
    1 h
    Difficoltà:
    Facile
    Porzioni:
    6 Persone
    Calorie:
    200 Kcal/100gr
    Vi facciamo vedere come preparare il gelato alla fragola con una ricetta facile e veloce, con o senza gelatiera. Questo è sicuramente il gelato più amato dai bambini, forse ricordate quando eravate piccoli l'accoppiata fragola e cioccolato o fragola e fior di latte, quindi se vorrete fare felici i vostri figli imparate a farlo in casa, senza conservanti o coloranti, e potrete farli felici ogni volta che ve lo chiederanno. Non ci metterete più di un'ora, dovete però considerare il tempo necessario per preparare la gelatiera all'uso, 15 ore. Se lo fate senza gelatiera poi il procedimento è un po' diverso, ma sempre semplice e comunque il risultato buono, magari meno cremoso. Questa è solo una delle ricette con il gelato che vi suggeriamo di provare a realizzare, per avere sempre in casa un dolce fresco, sano e goloso. Un abbinamento che vi consigliamo è quello del gelato alla fragola per accompagnare le fragole con limone e zucchero.

    Ingredienti

    Ingredienti Gelato alla fragola per sei persone
    • 300 gr di fragole
    • 120 gr di zucchero a velo vanigliato
    • 250 ml di panna
    • 200 ml di latte
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    Come fare Gelato alla fragola
    1. Mettete il cestello della gelatiera in freezer per 15 ore.
    2. Lavate le fragole, eliminate il picciolo e tagliatele a dadini.
    3. Frullatele insieme allo zucchero a velo vanigliato.
    4. Unite anche il latte e la panna freddi.
    5. Versate il composto ottenuto nella gelatiera e azionatela, fate lavorare per mantecare il gelato, serviranno circa 30 minuti, ma se lo volete più cremoso, anche 35.
    6. Quando il gelato alla fragola sarà ben denso e cremoso, mettetelo nel freezer per almeno mezz'ora prima di servire.
    7. Tirate fuori dal freezer e servite con panna montata o con fragole fresche e cialdine o granella di mandorle.

     

    Variante con lo zucchero semolato

    Se non avete lo zucchero a velo potete tritare in un robot quello semolato oppure decidere di preparare il gelato alla fragola con lo zucchero semolato e qualche semino di una bacca di vaniglia. Vi servirà un'ora e mezza in più, cominciate sciogliendo lo zucchero e i semi di vaniglia nel latte in una pentola a fuoco medio e attendete che il latte si raffreddi completamente prima di proseguire con la preparazione. Quindi utilizzando una frusta elettrica o un mixer a immersione, aggiungete al latte con lo zucchero ormai freddo la panna liquida fredda e le fragole. Infine procedete come nella ricetta base.
     

    Variante senza gelatiera

    Se non avete la gelatiera, basterà versare il composto frullato in una vaschetta e riporre in freezer. Lasciatela dentro per almeno 4 ore e, ogni 30-40 minuti, andate a mescolare il composto con un cucchiaio, per evitare che si formino cristalli di ghiaccio e che si solidifichi in modo non uniforme.
     

    Altre varianti

    Potete aggiungere al composto il succo di mezzo limone o due dita di liquore, alla fragola o al limone, nel secondo caso sarà un gelato per soli adulti, una delizia che potranno gustare alla fine di una cena per rinfrescarsi e finire in leggerezza. Se poi volete stare ancora più leggeri potete usare solo latte per la ricetta del gelato alla fragola e scegliete voi quanto usarne, meno ce ne sarà nel composto e più il gelato assomiglierà a un sorbetto alla fragola e servirà sempre meno tempo per la mantecatura in gelatiera. Infine se vi piacciono le spezie aggiungete mezzo cucchiaino di cannella o un pezzetto di 1 cm di zenzero fresco grattugiato.
     

    Conservazione

    Potete conservare il gelato alla fragola nel freezer per qualche giorno, magari non più di 3, visto che è fatto con la frutta fresca. Se tirate fuori dal congelatore il gelato molto duro è preferibile scongelarlo in frigorifero, così che il processo di innalzamento della temperatura sarà più lento e il gelato sarà più cremoso, ma mai come all'inizio, quando lo avete preparato. Per questo vi suggeriamo di preparare il gelato in casa da servire subito o al massimo il giorno dopo.
     

    Foto di Brian Stephens

     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA