Gelato con latte di cocco

Gelato con latte di cocco

Tempo:
50 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
5 Persone
Calorie:
210 Kcal/100gr

    La ricetta del gelato con latte di cocco è facile e veloce, se usate una gelatiera, se non l’avete il processo sarà un po’ più lungo ma quello che conta è il risultato, un gelato senza lattosio, e perfetto per chi segue una dieta vegana. Naturalmente usare il latte di cocco significa aggiungere il gusto di cocco al gelato ma non è un problema, dovete solo scegliere gli ingredienti giusti, il gusto che può abbinarsi bene con il cocco, come il cioccolato, che è proprio quello che abbiamo scelto noi per illustrarvi questa che è solo una delle tante gustose ricette del gelato che potete consultare e provare a realizzare. Grazie alla consistenza piuttosto densa del latte di cocco non sarà necessario aggiungere la panna vegetale, ma se lo volete supercremoso, provate pure a inserirla nella ricetta, mettendo meno latte di cocco. Questo gelato è ottimo abbinato alla frutta, con le banane o le pesche in particolare, inutile dire che piacerà molto ai bambini. Potete aggiungerle a pezzettini durante il processo di mantecatura in gelatiera al posto delle gocce di cioccolato o delle scaglie di cocco che vi abbiamo suggerito nella ricetta.

    Ingredienti

    Ingredienti Gelato con latte di cocco per cinque persone

    • 80 gr di zucchero di canna biologico
    • 30 gr di gocce di cioccolato fondente biologico o di scaglie di cocco al naturale

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Gelato con latte di cocco

    Ricordatevi innanzitutto di porre il cestello della gelatiera in freezer per 15 ore prima di inziare la preparazione del gelato.

    Consiglio:

    Nel frattempo vi suggeriamo anche di conservare in frigorifero la confezione del latte di cocco, in modo che si raffreddi per almeno un giorno, così da garantire la perfetta riuscita del gelato

    Versate gli ingredienti in un robot o se usate frullatore a immersione, metteteli in una ciotola.

    Frullate per un paio di minuti per amalgamarli o finché comunque non avrete un composto di consistenza e colore uniforme, senza striature.

    Ora potete versarlo nella gelatiera e azionarla per mantecarlo, ci vorranno circa 25-30 minuti.

    Le gocce di cioccolato o le scaglie di cocco aggiungetele circa a metà del processo nella gelatiera.

    Un volta pronto, consigliamo sempre un minimo di riposo in freezer di mezz’ora per solidificarlo leggermente, perché quando è finita la mantecatura la consistenza sarà cremosa ma, soprattutto se la temperatura dell’ambiente è calda, rischierà di sciogliersi velocemente.

    Consiglio:

    Se la temperatura ambientale è alta consigliamo di mantecarlo anche 35 minuti, giudicate voi anche a seconda dei programmi delle vostre gelatiere, se sono più potenti servirà meno tempo.

    Variante senza gelatiera

    Se non avete la gelatiera mettete il composto del gelato in una vaschetta, meglio di accciaio, in freezer e mescolate ogni 30 minuti fino a quando non otterrete la consistenza voluta. Inserite la gocce di cioccolato o le scaglie di cocco dopo almeno una mescolata. Questo procedimento è fondamentale per evitare che il gelato diventi un blocco di ghiaccio.

    Variante con l’acqua

    Ci sono ricette che consigliano di aggiungere tra gli ingredienti per il gelato con latte di cocco anche l’acqua, per 400 gr di latte di cocco potete usarne 150 gr. Fate attenzione a mescolare bene il latte di cocco e l’acqua perché è normale che il grasso e l’acqua si separino e questo può portare a una miscela non omogenea. Unite l’acqua e il latte di cocco in un bicchiere del frullatore a immersione e a parte mescolate il cacao (80 gr) e lo zucchero (100 gr). Unite poi le polveri ai liquidi e miscelate il tutto con il mixer fino a quando lo zucchero sarà sciolto e il composto risulterà liscio. Accendete la gelatiera e versate il composto a mantecare, in questo caso per 30-40 minuti.

    Il latte di cocco

    Il latte di cocco si ottiene pressando la polpa del cocco fresco a freddo insieme a una percentuale di acqua che può variare. Quello che si ottiene è un ingrediente più simile alla panna per l’alto contenuto di grassi presente nella polpa del cocco. Questi grassi sono proprio quelli che ci servono per realizzare il nostro gelato vegano.

    A seconda della percentuale di polpa di cocco usata, si parla di acqua di cocco che non contiene polpa, o di burro di cocco, che è solo la polpa. Il latte di cocco che abbiamo usato in questa ricetta è forse il più comune che trovate nei supermercati in lattine di tetrapak e contiene circa il 17% di grassi che corrispondono al 75% di polpa di cocco (il resto è acqua).

    Molti produttori aggiungono stabilizzanti al latte di cocco ma potete trovare in commercio anche latte di cocco senza stabilizzanti che avrà quindi in etichetta solo “cocco” e “acqua”, quest’ultimo è il migliore per i gelati, ma anche altri tipi con stabilizzanti daranno comunque buoni risultati.

    Foto di Keith McDuffee

    VOTA:
    4.8/5 su 2 voti

    Speciale Natale