Gelato fritto

  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

gelato fritto

La ricetta del gelato fritto è per tutti quelli che amano questo dessert non proprio tradizionale della cucina cinese, anche se viene servito in molto ristoranti asiatici. Ci sono vari metodi per preparare il gelato fritto: qui vedremo il modo classico in pastella, ma esistono anche versioni che prevedono l’utilizzo di briciole di pan di spagna e pangrattato, c’è chi usa anche sbriciolare semplicemente dei biscotti secchi, una versione “messicana” richiede addirittura l’uso di corn flakes, il tutto per creare una croccante panatura con cui avvolgere il gelato. Di fondamentale importanza per la buona riuscita di questa ricetta sarà la scelta del tipo di gelato. Sono vivamente sconsigliate le vaschette di gelato di produzione industriale che si trovano a tonnellate nei supermercati. Quello è un tipo di gelato che, visti i componenti, rimane sempre tendenzialmente morbido, invece a noi serve che il gelato diventi duro come la pietra per ottenere un perfetto gelato fritto. Per quanto riguarda il gusto del gelato di solito viene usato quello alla crema o quello alla vaniglia, talvolta al cioccolato. E’ una ricetta da preparare con largo anticipo perchè i tempi di realizzazione tra uno step e l’altro sono abbastanza lunghi.

Ingredienti

Ingredienti per il gelato fritto (dosi per 4 persone)

  • 300 grammi di gelato artigianale alla vaniglia o gelato artigianale alla crema
  • 1 uovo grande
  • 175 ml di acqua fredda
  • 125 grammi di farina
  • Mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • Abbondante olio di semi per friggere

Preparazione

  1. Con il gelato formare 4 palle, avvolgere ciascuna palla in un pezzo di pellicola e riporre nel freezer a -20 gradi per una notte.

  2. In un contenitore sbattere leggermente l’uovo, poi aggiungere la farina setacciandola insieme al bicarbonato, alternandola con poca acqua per volta. Mescolare lentamente e molto bene per evitare la formazione di grumi.

  3. Prendere le palle di gelato congelate ed immergerle molto velocemente nella pastella. Riavvolgerle nella pellicola e rimetterle in freezer per almeno 4 ore.

  4. Mettere nel frattempo la pastella nel frigo, coperta. Passato il tempo necessario ripetere l’operazione, cioè prendere la pastella dal frigo e le palle di gelato da freezer, scartarle e ripassarle nella pastella girandole per avvolgerle completamente di pastella. Rimettere in freezer per almeno altre 4 ore (così si mantengono anche fino a un mese).

  5. In un tegame profondo ma non troppo grande, mettere abbondante olio per friggere, fare arrivare a temperatura elevata (180 gradi) e friggere una per volta ogni palla di gelato, prelevandola direttamente dal freezer. Bastano pochi secondi di doratura e il gelato fritto è pronto per essere immediatamente servito.

Il gelato fritto con panatura di biscotti
Dopo aver visto la ricetta del gelato fritto con pastella (una sorta di tempura) vediamo come realizzare il gelato fritto con panatura di biscotti. Per 300 grammi di gelato serviranno 150 grammi di biscotti secchi tritati finemente, 2 uova, 1 cucchiaio di latte. Il procedimento è simile: bisogna formare le palle di gelato e lasciarle congelare per bene, poi passarle nel trito di biscotti e mettere a riposare in freezer. Sbattere le uova con il latte, rotolarci dentro le palle di gelato e passarle ancora nel trito di biscotti. Rimettere ancora una volta in freezer per almeno 4 ore prima di procedere alla frittura.

Foto di JustMomentz

Gio 26/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici