Gnocchi alla sorrentina

    photo-full
    Gli gnocchi alla sorrentina sono una famosissima ricetta della cucina campana che sposa magnificamente i prodotti tipici di questa regione: il pomodoro, il basilico e la mozzarella. Gli gnocchi alla sorrentina sono una ricetta semplice e molto facile da fare, ma possono essere benissimo il primo piatto per un giorno di festa in famiglia o per una bella cenetta con gli amici. Per questa ricetta potete utilizzare anche gli gnocchi confezionati in atmosfera modificata che trovate negli scaffali dei supermercati, ma ovviamente con quelli preparati da voi il risultato sarà superlativo.

    Ingredienti

    • 1 kg di gnocchi di patate che potete preparare voi stessi con la nostra ricetta
    • 400 gr di salsa di pomodoro
    • 250 gr di mozzarella
    • una bella manciata di formaggio parmigiano grattugiato
    • 4 o 5 rametti di basilico fresco
    • olio extravergine d'oliva q.b.
    • sale q.b.
    Ricettari correlati Scritto da GIeGI

    Preparazione

    1. Se necessario riscaldate la salsa di pomodoro. Preriscaldate il forno a 200 gradi.

    2. Cuocete gli gnocchi gettandoli in abbondante acqua salata, scolateli appena verranno a galla (ma controllate il livello di cottura a volte questa regola empirica non funziona benissimo e occorre cuocere ancora qualche minuto).

    3. Conditeli con la salsa di pomodoro.

    4. Versateli in quattro pirofile da porzione unte leggermente con dell'olio, distribuite sopra la mozzarella tagliata dadini e completate con una bella spolverata di parmigiano grattugiato.

    5. Mettete le pirofile in forno e cuocete fino a quando la mozzarella inizierà a filare e si sarà formata una bella crosticina dorata sopra gli gnocchi.

    6. Sfornate, decorate con del basilico fresco e servite subito questi gustosi gnocchi ben caldi.

    Vino consigliato: rosso tipo Aglianico servito a temperatura ambiente

    Gli ingredienti migliori per gli gnocchi alla sorrentina
    La tradizione vorrebbe che gli gnocchi alla sorrentina siano preparati usando la mozzarella di bufala (che è poi l'unica che può chiamarsi mozzarella); ma a volte questo formaggio rilascia in cottura del liquido e usandolo correte il rischio di trovare alla fine gli gnocchi bagnati. La soluzione può essere usare invece il fior di latte, cioè la mozzarella fatta con il latte vaccino, oppure tagliare la mozzarella di bufala e metterla a scolare in un colino per una mezz’oretta prima di usarla. Invece di usare la salsa di pomodoro provate a fare questa ricetta con un sughetto preparato con i pomodorini del piennolo del Vesuvio, tagliati a pezzetti e fatti saltare con olio e aglio, il risultato sarà fenomenale.

     
    Foto di Sifu Renka