Granita di anguria

Granita di anguria

Tempo:
6 h
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
110 Kcal/100gr

    Una bella granita di anguria è sicuramente un dolce ideale in estate ed è anche facile la ricetta per prepararla, con acqua, frutta e zucchero, pochi ingredienti per una merenda dissetante e con pochi grassi. È ottima da gustare dopo pranzo o dopo cena, o anche a merenda, specialmente nelle giornate caldissime, è dolce e perfetta per chi aspetta l’estate per gustarsi l’anguria in tutti i modi possibili. Le ricette delle granite sono tante, ma hanno la stessa base, che è l’acqua, sono succose, niente creme da mantecare, non serve la gelatiera, gli ingredienti che potete usare sono diversi, dalla frutta agli sciroppi, alle erbe, al caffè o al cioccolato, in ogni caso la granita piace davvero a tutti e ne vanno pazzi i bambini.

    Ingredienti

    Ingredienti Granita di anguria per quattro persone

    • 500 gr di polpa di anguria
    • 50 ml di acqua

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Granita di anguria

    Innanzitutto preparate un contenitore con chiusura ermetica e lasciatelo in freezer per almeno due-tre ore prima della preparazione della granita.

    Prendete una mezza anguria e tagliatela a fette, togliete la buccia e ricavatene la polpa.

    Togliete quindi i semini e al netto di questi calcolate il peso dell’anguria che vi serve.

    Preparate subito lo sciroppo di base, ponendo sul fuoco un pentolino piccolo con l’acqua e metà dello zucchero, portate ad ebollizione girando di tanto in tanto e andate avanti a bollire per un paio di minuti.

    Mettete da parte e lasciate raffreddare.

    Quando avrete pulito bene la vostra polpa dell’anguria, versatela dentro a un frullatore o in un boccale per quello a immersione, con l’altra metà di zucchero e il succo di limone, se lo usate.

    Aggiungete lo sciroppo di acqua e zucchero e frullate il tutto per qualche minuto, in modo da ottenere un composto omogeneo, cremoso e liscio.

    Consiglio:

    Se non amate la granita troppo dolce, cominciate con 30 gr di zucchero nel boccale, se poi una volta unita allo sciroppo, assaggiandola capite che ne manca, allora unite gli altri 20 gr o di più, come credete sia meglio per il vostro gusto personale.

    Filtrate il composto con un colino a maglie abbastanza strette, aiutandovi con un cucchiaio, in questo modo dovrebbero rimanere nel colino filamenti o eventuali resti dei semini, quelli che vi erano magari sfuggiti.

    Consiglio:

    Fate attenzione a schiacciare bene con il cucchiaio la polpa, in modo da non sprecare frutta.

    Ora versate il composto per la granita di anguria nel contenitore ermetico ghiacciato, mescolate ancora un po’ e richiudete con un coperchio, lasciate mezz’ora in freezer prima di aprire e girare la vostra granita con una forchetta o una frusta affinchè non si creino cristalli di ghiaccio.

    Ripetete periodicamente questa operazione fino a circa 4 ore, tempo in cui la granita dovrebbe essere pronta.

    Consiglio:

    Attenzione, potrebbero anche allungarsi i tempi se le temperature fuori sono molto calde.

    La vostra granita di anguria è pronta per essere servita quando raggiunge una consistenza granulosa, ma allo stesso tempo dovrete sentire anche una certa cremosità di fondo.

    Potete servirla accompagnata da pezzi di anguria fresca.

    Consiglio:

    Un'idea carina è quella di usare un cucchiaio da gelato per formare delle palline da servire con la granita.

    Variante con i sacchetti per il ghiaccio

    Una variante più pratica e veloce per ghiacciare la vostra granita è quella di usare i sacchetti di plastica per creare i cubetti di ghiaccio, riempirli con il composto di anguria e mettere tutto in freezer per una notte.

    Il giorno dopo o quando vorrete gustarvi la vostra granita, tirate fuori dal freezer il sacchetto con i cubetti di anguria.

    Lasciatelo a temperatura ambiente per 5 minuti, frullate i cubetti di anguria per qualche minuto e servite.

    Come servirla

    Sicuramente saprete che in Sicilia, dove la granita è uno dei dolci più amati, viene servita con la brioche, in particolare con la brioche col tuppo, in questi casi consigliamo di lasciare la granita più cremosa e meno granulosa.

    In passato la brioche non andava per la maggiore, e si usava mangiare la granita con un filoncino di pane, il risultato era sempre ottimo, provate a tornare indietro nel tempo.

    Potete provare anche a servirla in una coppa, accompagnata da panna montata e qualche ricciolo di cioccolato o una spruzzata di cannella.

    Conservazione

    La granita di anguria potete conservarla in freezer per circa 15 giorni, altrimenti rischia di diventare troppo ghiacciata e difficile da gestire.

    Magari tiratela fuori 5-10 minuti prima di consumarla per farla ammorbidire leggermente.

    Photo by abbergail / CC BY

    VOTA:
    4.3/5 su 4 voti

    Speciale Natale