Il minestrone di verdure con il pesto

    photo-full
    Tempo:
    3 h
    Difficoltà:
    Facile
    Porzioni:
    10 Persone
    Calorie:
    300 Kcal/Porz
    Vi proponiamo la ricetta del minestrone di verdure con il pesto, una delle meno note ma più gustose specialità della cucina ligure. Per un buon minestrone ci vogliono tante verdure fresche di stagione, solo i legumi possono essere secchi o per comodità surgelati (ma evitate quelli in scatola, perché alla fine hanno sempre un leggero retrogusto di conservato). Poi ci vuole il pesto, fatto da voi con del basilico fresco, non quello in barattolo pubblicizzato da una vecchie gloria canora; e per il pesto per il minestrone va bene anche il basilico con foglie grandi e non tenerissime. Ultima avvertenza, non fate il minestrone per 2 o 4 porzioni, ma preparatene una bella pentola, visto che si conserva diversi giorni in frigorifero.

    Ingredienti

    • abbondanti verdure fresche a scelta tra: zucca, zucchine, bietole, lattuga, spinaci, fagiolini, cavolo verza, porro
    • patate farinose
    • carota, sedano e cipolla
    • una o due melanzane di quelle piccole e rotonde (opzionali)
    • uno o due pomodori maturi (opzionali)
    • fagioli borlotti freschi o surgelati o secchi
    • piselli freschi oppure i piselli secchi spaccati (opzionali)
    • olio d’oliva extra vergine q.b.
    • una manciata di basilico fresco,
    • 2 cucchiai di pinoli
    • uno o due spicchi di aglio
    • un rametto di rosmarino (opzionale)
    • sale q.b.
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

      minestrone con il pesto 02

    1. Pelate le patate, lavatele e lasciatele in acqua fino al momento di usarle.
    2. Consiglio:

      Ricordate che le patate faranno il vostro minestrone denso e cremoso quindi non lesinatele anche se sono più caloriche delle altre verdure.

      minestrone con il pesto 02

    3. Pulite, lavate e tagliate a dadini le carote, il sedano, il porro e la cipolla.
    4. Mettete il tutto in una capace pentola con dell’olio d’oliva extra vergine e fate rosolare a fuoco molto dolce queste verdure per una decina di minuti.
    5. minestrone con il pesto 02

    6. Unite le patate tagliate a pezzi e continuate a far rosolare mescolando.
    7. minestrone con il pesto 02

    8. Nel frattempo sgusciate i fagioli.
    9. Consiglio:

      Se sono surgelati non occorre farli scongelare, mentre se sono secchi vi suggeriamo di cuocerli prima a parte con solo acqua.

      minestrone con il pesto 02

    10. Pulite, lavate le altre verdure e tagliatele a pezzetti (nel caso dei fagiolini ricordatevi di eliminare il “filo”).
    11. minestrone con il pesto 02

    12. Nel caso delle zucchine, se ci sono i fiori utilizzate anche loro.
    13. minestrone con il pesto 02

    14. Mano a mano che le verdure sono pronte gettatele nella pentola e rosolate un pochino anche loro.
    15. minestrone con il pesto 02

    16. Riempite la pentola di acqua, salate e cuocete il vostro minestrone a lungo, a fuoco molto basso e coperto, unendo altra acqua calda mano a mano che il livello scenderà.
    17. Consiglio:

      Il minimo è cuocerlo un’ora ma lo standard è, o meglio era, un paio d’ore.

      minestrone con il pesto 02

    18. Una volta che il minestrone sarà cotto dovete schiacciare la verdura, e la tecnica tradizionale è questa. Con un mestolo forato recuperate parte della verdura, mettetela in un piatto e schiacciatela con una forchetta, versate il tutto nella pentola e ripetete il procedimento diverse volte.
    19. Consiglio:

      Questa tecnica garantisce il giusto compromesso tra la verdura passata e quella a pezzi, poi potete ottenere la consistenza voluta ripetendo molte o poche volte il procedimento.

    20. Preparate il pesto frullando il basilico, con i pinoli e l’aglio ed unitelo al minestrone a questo punto.
    21. minestrone con il pesto 02

    22. Servite il minestrone caldo, tiepido o in stagione freddo.
    23. minestrone con il pesto 02

    24. A piacere completate con un filo do olio crudo e del parmigiano grattugiato.

    Se volete potete completare il minestrone genovese con della pasta corta, ditalini rigati o lo speciale formato “bricchetti” (fiammiferi in dialetto genovese), simili a dei pezzetti lunghi 3 cm. di spaghettoni, o meglio ancora con metà riso da minestra e metà pasta. Cuocete la pasta da parte in acqua salata e aggiungetela alla fine.

    FOTO DI GIeGI

    Ricette senza...

    Speciale Natale

    VEDI ANCHE
    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA