Insalata di ceci neri

    Insalata di ceci neri
    Tempo:
    1 h e 45 min
    Difficoltà:
    Facile
    Porzioni:
    4 Persone
    Calorie:
    205 Kcal/Porz
    Per cambiare un po' vi consigliamo la ricetta per un'insalata di ceci neri, legumi meno utilizzati in genere, rispetto ai ceci bianchi, ai fagioli, alle lenticchie, ma che meritano di essere provati, sono davvero saporiti e versatili, da inserire in molte ricette, per zuppe, primi piatti, contorni. In questo caso possiamo considerare questa insalata come un secondo piatto vegetariano, a cui però potremmo aggiungere pesce, sopattutto crostacei, un ottimo connubio con i legumi e con i ceci neri in particolare. Potete provarne altre di ricette con i ceci, tutte si distinguono proprio per merito della materia prima, che vi consigliamo sempre di cucinare, anche in questa preparazione molto facile non useremo ceci in scatola o surgelati, ma quelli secchi, da far ammollare in acqua e far bollire a lenta cottura.

    Ingredienti

    Ingredienti Insalata di ceci neri per quattro persone
    • 300 gr di ceci neri secchi
    • 1 cipolla bianca
    • 1 mazzetto di rucola o insalata riccia
    • un cucchiaino di paprika
    • 4 cucchiai ci olio extravergine di oliva
    • sale e pepe q.b.
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    Come fare Insalata di ceci neri
    1. Prima di tutto dovete mettere i ceci ad ammollare in abbbondante acqua per una notte.
    2. Il giorno dopo potete cominciare la preparazione dell'insalata di ceci neri, scolando i legumi e sciacquandoli per eliminare possibili residui.
    3. Quindi mettete i ceci in una grande pentola con acqua e due cucchiai di olio.
      Consiglio:

      Vi asuggeriamo di non salare l'acqua perché continuando a bollire potrebbe rendere i ceci troppo sapidi e quindi indigesti.

    4. Portate ad ebolizzione a fuoco medio.
    5. Abbassate la fiamma e cuocete con coperchio per circa un'ora e mezza.
    6. Nel frattempo preparate un soffritto di cipolla bianca tagliata finemente e due cucchiai di olio.
    7. Aggiungete due cucchiai di brodo di cottura dei ceci e scioglietevi la paprika, spegnete il fuoco.
    8. Dopo un'ora che cuociono i ceci, potete unire il soffritto in pentola e mescolate.
    9. Quando mancano 15 minuti alla cottura dei ceci salate e pepate.
    10. Nel mentre lavate la rucola o l'insalata riccia e tagliatela a pezzetti.
    11. Una volta che i legumi saranno cotti, aggiugete l'insalata e fate insaporire per due minuti.
    12. Spegnete il fuoco e lasciate riposare per mezz'ora.
    13. Ora potete servire la vostra insalata di ceci neri, se volete aggiungendo un filo di olio a crudo.
      Consiglio:

      Potete servire l'insalata sia tiepida che fredda.

     

    Ceci neri: origini, proprietà e benefici.

    I ceci neri vantano una larga produzione in Italia, particolarmente nelle zone della Murgia Barese e Materana, è così importante per l’agricoltura locale che è diventato Presidio Slow Food per la Regione Puglia con il marchio “Prodotti di Qualità di Puglia".  

    La storia di questo legume affonda le sue radici nelle antiche civiltà degli Egizi e dei Greci, anche se si parla di prime testimonianze archeologiche della coltivazione dei ceci all’età del bronzo in Iraq; anche gli antichi Romani apprezzavano i ceci e di solito li mangiavano fritti. 

    Sono più piccoli di quelli bianchi e ancora più saporiti, ma dolci allo stesso tempo, hanno un ottimo potere energetico e un elevato contenuto proteico, pari al 21%, sono ricchi di fibre, che aiutano la regolarità intestinale e lo rendono un alimento saziante, ideale per chi vuole tenere sotto controllo il peso forma. 

    Inoltre sono fonte di vitamine B, C, K, E e, a differenza dei ceci bianchi, quelli neri sono particolarmente ricchi di ferro. 

    E’ importante che controlliate sempre la data di essiccazione, perché i ceci, se più vecchi di un anno, possono perdere alcune delle loro proprietà.
     

    Conservazione

    Potete conservare questa insalata di ceci neri tranquillamente per due o anche tre giorni, ma dopo il pirmo, mettetela in un contenitore ermetico in frigorifero, per il giorno dopo, se la temperatura non è troppo alta, tenetela in luogo riparato dal calore.
     

    Foto di Chitra Agrawal

     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA