Insalata di mare

  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

insalata di mare ricetta

Vi presentiamo con una foto ricetta come fare una ottima l’insalata di mare, uno dei più noti e buoni piatti che ci arriva dal mare. Non esistono ricette codificate per preparare l’insalata di mare, visto che ci sono tantissimi tipi di molluschi e di crostacei, e tutti possono essere usati in questa preparazione. La regola d’ora per un risultato perfetto è usare solo prodotti freschissimi privilegiando quelli locali, che potete trovare molto più facilmente, evitando per quanto possibile prodotti freschi che però arrivano da oltreoceano, prodotti surgelati o ancora peggio frutti di mare in barattolo, per non parlare del surimi. Ovviamente per fare questo si deve badare molto al gusto ed alla sostanza e non all’immagine, ed anche evitare di voler risparmiare a tutti i costi: il prezzo del pescato locale deve permettere di retribuire equamente i pescatori.

Ingredienti

Ingredienti per l’insalata di mare (dosi per 8 persone)

  • 1 polpo circa 1,2 Kg
  • circa 800 gr di seppie
  • 200 gr di olive taggiasche (piccole e scure, sono tipiche della Liguria) in salamoia
  • un mazzetto di prezzemolo e a piacere anche un po’ di basilico fresco
  • limoni q.b.
  • olio d’oliva extra vergine q.b.
  • sale q.b.

Quel giorno avevamo trovato di fresco per la nostra insalata di mare solo un polpo e delle seppie, ma secondo disponibilità potete usare calamari, totani, moscardini, gamberi, mazzancolle, ed anche cozze e vongole. In questo caso le dosi indicative sono: 1kg di molluschi senza guscio, 2 kg di molluschi con guscio e 500 gr di crostacei.

Preparazione

  1. Pulite e lavate accuratamente il polpo.

    ricetta insalata di mare 01

  2. Pulite le seppie seguendo le nostre istruzioni (vi suggeriamo di conservare i sacchetti del nero che potrete utilizzare in altre ricette, per esempio per della pasta nera). Se invece utilizzate altri molluschi e crostacei, pulite e lavate anche loro: qui trovate le istruzioni per pulire i calamari e i totani, e qui come pulire e far aprire le cozze. I crostacei, come gamberi e mazzancolle, vanno semplicemente lavati.

    ricetta insalata di mare 01

  3. Cuocete separatamente i diversi molluschi e crostacei tuffandoli in acqua bollente. Per le seppie, i totani i calamari e i crostacei salate l’acqua e cuocete 4/5 minuti, mentre il polpo va lessato 45/60 minuti, e una volta cotto occorre salare l’acqua, e poi va lasciato raffreddare dentro la stessa. Le cozze e le vongole, una volta aperte non necessitano di ulteriore cottura. Fate raffreddare il tutto completamente.

    ricetta insalata di mare 01

  4. Tagliate tutti i molluschi a pezzettini regolari e metteteli in una ciotola. Se usate dei crostacei eliminate in parte zampette ed antenne, o a scelta sgusciateli, mentre suggeriamo di sgusciare buona parte delle cozze e delle vongole.

    ricetta insalata di mare 01

  5. Pulite e tritate il prezzemolo e il basilico se lo usate. Condito il tutto a piacere con succo di limone, olio d’oliva extra vergine, il prezzemolo e il basilico tritati, poco sale e le olive taggiasche; se i limoni sono bio vi suggeriamo di aggiungere anche della buccia grattugiata di limone. Lasciate riposare l’insalata di mare alcune ore in frigorifero prima di gustarla. Al momento di servirla mescolatela di nuovo, e se serve aggiustate di sale, di limone e di olio. Attenzione questa insalata di mare va servita fresca ma non gelata.

    ricetta insalata di mare 01

Le tante varianti dell’insalata di mare
Come abbiamo detto non esiste una ricetta standard per l’insalata di mare, e quindi potete trovarne tantissime varianti, tutte sempre gustose, a patto di usare prodotti freschissimi. Per esempio, potete aggiungere ai frutti di mare anche dei bocconcini di pesce a polpa bianca lessato, per esempio coda di rospo, potete omettere le olive, e, se amate i sapori decisi, aggiungere uno spicchio di aglio tritato (oppure strofinate la ciotola in cui preparerete l’insalata di mare con uno spicchio di aglio tagliato a metà). Poi l’insalata di mare può essere arricchita con verdure, diventando quasi un piatto unico, per esempio:

  • con pomodori maturi ma molto sodi, tagliati a cubetti e privati dei semi, da aggiungere però solo al momento di servire,
  • con carciofi, come in questa insalata del mar Ligure,
  • con peperoni al forno, come nella savoiarda, un piatto tipico ligure
  • con rondelle di sedano, come in questa insalata di moscardini e sedano, ispirata dalla tradizione veneta,
  • con alghe fresche del tipo asparagi di mare, hanno il gusto molto delicato e di tanto in tanto le potete trovare in pescheria.

Conservare l’insalata di mare
L’insalata di mare si conserva alcuni giorni in frigorifero, basta metterla in un recipiente a chiusura ermetica, oppure sigillare la ciotola in cui è contenuta con la pellicola alimentare; per cui vi suggeriamo di farne in abbondanza. Per questa ragione e poiché si tratta di un piatto leggero e digeribile, l’insalata di mare è ottima anche per il pranzo sulla spiaggia, oppure per un super pranzo in ufficio. Sconsigliamo invece di surgelare l’insalata di mare dopo averla condita.

FOTO DI GIeGI

Ven 25/05/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici