Jiaozi

  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

jiaozi

Con la ricetta dei jiaozi, piatto tipico della cucina cinese, vedremo come fare i ravioli al vapore o alla piastra. I jiaozi infatti sono i veri ravioli cinesi, dei fagottini ripieni di carne o verdure, molto popolari in Cina (strettamente collegati alle feste e ai raduni familiari), Giappone e Corea, proposti comunemente in tutti i ristoranti asiatici presenti anche sul territorio italiano. Gli ingredienti per la farcitura sono solitamente la carne di maiale o di manzo tritata, il pollo, il pesce e i gamberi. Il tutto viene spesso unito a verdure dal sapore particolare come il cavolo cinese, lo scalogno e i cipollotti. Per renderli ancora più saporiti, i jiaozi sono accompagnati generalmente da salsa di soia con aggiunta di aceto, aglio, zenzero, aceto di riso, salsa piccante o olio di sesamo.

Ingredienti

Ingredienti per i jiaozi (dosi per 4 persone, circa 20 ravioli)

  • 150 ml di acqua calda
  • 250 grammi di farina
  • Sale q.b.
  • 500 grammi di carne di maiale tritata
  • 100 grammi di cavolo cinese o in mancanza di cavolo cappuccio crudo
  • 50 grammi di cipollotti piccoli
  • 2 centimentri di radice di zenzero
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di vino Shaoxing (vino di riso)
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo

Preparazione

  1. Preparare l’impasto setacciando la farina a fontana su un piano di lavoro pulito, al centro praticare una buca e versare gradatamente l’acqua calda dopo aver aggiungiunto un pizzico di sale. Impastare rapidamente fino ad ottenere un composto liscio e lucido che andrà fatto riposare 40 minuti in luogo tiepido, coperto.

  2. Nel frattempo preparare il ripieno. Lavare ed asciugare le foglie di cavolo cappuccio e i cipollotti, poi tritare finemente entrambi.

  3. In una ciotola mettere la carne di maiale, lo zenzero grattugiato, e il trito di cavolo e cipollotti. Unire poi la salsa di soia, il vino Shaoxing e l’olio di sesamo. Impastare bene con le mani per miscelare tutti gli ingredienti (se necessario, si può aggiungere qualche cucchiaio di acqua, per maneggiare meglio il ripieno) e riporre in frigo per 20 minuti.

  4. Riprendere l’impasto d’acqua e farina, stenderlo con l’aiuto del matterello e ricavare dei cerchi aventi diametro circa 8 cm e spessi 2 millimetri circa.

  5. Prendere un disco, farcirlo in mezzo con un cucchiaino di ripieno di carne, tenendolo nell’incavo della mano, chiuderlo formando delle pieghette (inumidire le estremità dei ravioli con dell’acqua, per far attaccare meglio la pasta).

  6. Disporre i ravioli in una pentola per la cottura a vapore, foderata con foglie di cavolo, e cuocere a vapore per 8-10 minuti.

Metodi per la cottura dei jiaozi

Oltre al metodo tradizionale di cottura a vapore, i jiaozi vengono anche cotti alla piastra, in padella o semplicemente bolliti. Per la cottura alla piastra sarà opportuno spennellarli con olio di sesamo e cuocerli per una decina di minuti, girandoli per farli dorare. La cottura in padella invece si esegue così: dopo aver aggiunto un cucchiaio di olio di sesamo in una padella antiaderente, per farli dorare, aggiungere mezzo bicchiere d’acqua e lasciarlo evaporare a fuoco moderato, dopo aver coperto la padella. Se invece si usa la cottura in acqua, portare a ebollizione dell’acqua salata in una pentola, versare i ravioli e estrarli quando vengono a galla (in questo caso il consiglio è di preparare una sfoglia un po’ più spessa).

Foto di jetalone

Mer 25/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici