Spongata

Spongata

Tempo:
1 h e 45 min
Difficoltà:
Media
Porzioni:
8 Persone
Calorie:
600 Kcal/Porz

    La spongata è il dolce di Natale dell’Emilia, e sembra che il suo nome significhi “spugnosa”, vista la superficie irregolare e bucherellata. Iniziate a prepararla molto tempo prima sia perché il ripieno deve riposare almeno due giorni prima di cuocere la torta, ma anche perché poi la spongata si conserva a lungo, e con il passare del tempo il suo sapore e la sua consistenza migliora.

    Ingredienti

    Ingredienti Spongata per otto persone

    • 75 gr di mandorle
    • 200 gr di miele
    • 75 gr di nocciole
    • 30 gr di pinoli
    • 100 gr di cedro e scorza di arancia canditi
    • 5 gr di cannella in polvere
    • 300 gr di farina
    • 100 gr di burro
    • zucchero a velo q.b.
    • 40 gr di zucchero
    • 1/2 litro di vino bianco secco di buona qualità
    • 150 gr di gherigli di noci
    • 100 gr di biscotti secchi
    • 50 gr di uvetta secca
    • 1/2 noce moscata grattugiata
    • 80 gr di zucchero
    • 1 pizzico di sale
    • burro e farina per la teglia

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Spongata

    Pelate le mandorle tuffandole in acqua bollente, poi pestatele in un mortaio assieme allo zucchero

    Versate in una casseruola il miele e il vino, ponetela sul fuoco dolce e fate sobbollire il tutto per qualche minuto

    Poi unite le mandorle pestate in precedenza, le nocciole, i gherigli di noci e i pinoli sminuzzati grossolanamente, i biscotti sbriciolati, i canditi, la cannella e la noce moscata

    Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno per amalgamare per bene

  • Spegnete il fuoco e fate riposare il ripieno

  • Lasciatelo raffreddare completamente, ma la spongata sarà migliore se lo lasciate riposare per due giorni

  • Per preparare la pasta, fate la fontana con la farina sulla spianatoia, versatevi dentro lo zucchero, il pizzico di sale, il burro fuso e il vino necessario per ottenere una pasta liscia e compatta Copritela con una ciotola o con la pellicola trasparente, e fatela riposare per un’oretta

    Stendete la pasta ad una altezza di circa 3 mm e foderate con essa una teglia precedentemente imburrata ed infarinata

    Disponete il ripieno sulla pasta in modo uniforme

    Stendete poi la pasta rimanente e con essa ricoprite il tutto, sigillando bene le due sfoglie attorno al bordo

    Bucherellate la superficie della spongata con una forchetta

    Cuocete la spongata in forno già caldo a 180 gradi per circa mezzora

    Toglietela dal forno e fatela raffreddare

    Al momento di servirla, spolverate la spongata con lo zucchero a velo e tagliatela a spicchi

    Foto di Alice Twain

    VOTA:
    4.8/5 su 4 voti