Lenticchie in umido

ricetta lenticchie in umido

Cucinare le lenticchie in umido è forse il modo più noto per preparare questo legume, e si tratta di una ricetta ricetta tradizionale, molto facile da fare. Ma dato che le lenticchie, come tutti i legumi, sono ricche di proteine e molto nutrienti, vi suggeriamo di considerare questo piatto non solo come il classico contorno per lo zampone o il cotechino, ma anche come un secondo, magari aumentando leggermente le dosi.

Ingredienti

Ingredienti per le lenticchie in umido (dosi per 4 persone)

  • 250 gr di lenticchie
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 cucchiai d’olio d’oliva extra vergine
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 3 rametti di rosmarino
  • pepe nero macinato o pestato al momento q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

  1. Fate ammollare le lenticchie in acqua per un paio d’ore.

  2. Sciacquate le lenticchie, mettetele in una pentola con un rametto di rosmarino e uno spicchio di aglio sbucciato, versate abbondante acqua e fatele bollire per un quarto d’ora. Scolatele.

  3. Nel frattempo tritate gli aghi del rosmarino rimasto assieme al secondo spicchio di aglio; quando le lenticchie saranno pronte rosolate il trito con l’olio, quindi unitevi le lenticchie.

  4. Fate cuocere qualche minuto mescolando, poi unite il concentrato di pomodoro sciolto in un bicchiere d’acqua calda, salate e pepate.

  5. Continuate la cottura mescolando di tanto in tanto fino a quando l’acqua sarà quasi completamente assorbita.

Varianti della ricetta per le lenticchie in umido
Esistono molte varianti della ricetta delle lenticchie in umido, per esempio invece del soffritto di aglio e rosmarino si può usare un soffritto di cipolla, e il concentrato può essere sostituito da un bicchiere si salsa di pomodoro o da 3 o 4 pomodori perini maturi, privati della buccia e tagliati a dadini. Poi, se volete rendere più ricco questo piatto, potete aggiungere al soffritto della pancetta o del prosciutto crudo non troppo magro tagliato a dadini o listerelle, mentre se amate i sapori speziati provatele aromatizzate dal peperoncino rosso piccante o da una spolverata di curry; quest’ultima scelta è ispirata dalla cucina indiana, dove le lenticchie giocano un importante ruolo, e vi si trovano cucinate in umido col curry.

Serve proprio ammollare le lenticchie?
In quella che vi abbiamo proposto ed in tantissime altre ricette per le lenticchie viene previsto l’ammollo in acqua fredda per alcune ore, ma basandoci sulla nostra esperienza possiamo dirvi che se avete fretta potete omettere questa fase; ovviamente i tempi successivi di cottura dovranno essere prolungati un pochino, e dovrete aggiungere una maggiore quantità di liquidi.

Foto di sunshinecity

Mer 25/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Cira 29 gennaio 2013 18:21

ciao io le faccio così abbondante acqua in cui metto una cipolla pomodoro a pezzetti carota ed una patata ed un pezzetto (ma non troppo di cavolfiore ed accendo il fornello non appena l’acqua inizia a bollire aggiungo le lenticchie abbasso la fiamma e le lascio cucinare a fine cottura un filo d’olio ed è pronto!!!!!!!!!!!!!!provali e mi fai sapere sono squisite
ps se non hai il cavolfiore puoi mettere un pò di verdura

Rispondi Segnala abuso
Seguici