Lo sfincione siciliano

Lo sfincione siciliano

Tempo:
4 h
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
6 Persone
Calorie:
400 Kcal/Porz

    Vi proponiamo la ricetta dello sfincione siciliano, un piatto vanto della cucina dell’isola, che non sapremmo se definire torta salata, oppure focaccia o ancora pizza, decidete voi come classificarlo, e servitelo come antipasto o come gustoso snack. Noi vi diamo la ricetta per prepararlo, che una nostra lettrice ci ha gentilmente fornito attraverso la nostra pagina su Facebook, e vi suggeriamo di provare a cucinarlo, per gustare il suo intenso sapore mediterraneo.

    Ingredienti

    Ingredienti Lo sfincione siciliano per sei persone

    • 1/2 kg. di farina
    • 1 cubetto di lievito di birra
    • 1 cucchiaino di sale fino
    • 3 cipolle
    • 50 g. di caciocavallo grattugiato
    • origano secco q.b.
    • olio di oliva extra vergine q.b.
    • sale e pepe q.b.
    • 1 tazzina di olio d’oliva extra vergine
    • 1 cucchiaio di zucchero
    • 200 g. di caciocavallo a fettine
    • 1 lattina di pomodori pelati
    • 8 filetti di acciughe sotto sale (dissalate)
    • pangrattato tostato q.b.
    • 1 pizzico di zucchero

    Ricetta e preparazione

    Come fare Lo sfincione siciliano

    Versate la farina passata al setaccio in una capace ciotola, possibilmente di legno, facendo la fontana.

    Sciogliete il lievito di birra in una tazza di acqua tiepida.

    Versatelo al centro della fontana, aggiungete l’olio, lo zucchero e il sale fino.

    Iniziate a lavorare l’impasto unendo se serve altra acqua tiepida; ricordate che alla fine l’impasto dovrà essere molto morbido, a metà strada tra la pastella e la pasta per la pizza.

    Coprite la ciotola con uno straccio di lana e mettete a lievitare per un paio d’ore in un luogo tiepido.

    Impastate una seconda volta, e lasciate lievitare ancora per un’oretta.

    Nel frattempo affettate le cipolle e fatele appassire in un tegame con un po’ di olio d’oliva; unitevi i pelati, lo zucchero, un po’ di pepe, due filetti di acciughe e poco sale. Fate cuocere per circa 20 minuti.

    Prendete una teglia, ungetela abbondantemente con l’olio, spolveratela di pangrattato, versatevi sopra l’impasto e con le mani unte di olio stendetelo fino a raggiungere uno spessore di circa 2 cm.

    Fate le caratteristiche fossette usando la punta delle dita.

    Distribuite sulla superficie il caciocavallo e i filetti di acciuga rimasti, facendoli penetrare leggermente.

    Versateci sopra uniformemente il sugo di pomodori e cipolle.

    Spolverate con pangrattato (passato nella pentola del sugo per insaporirsi) e abbondante origano in polvere. Completate con un filo d’olio.

    Lasciate riposare per mezz’ora, sempre in un luogo tiepido.

    Cuocete per circa mezz’ora nel forno preriscaldato a 250 gradi.

    Foto di Rino Porrovecchio

    VOTA:
    4.7/5 su 5 voti