Margarita, il cocktail messicano

Margarita, il cocktail messicano

Tempo:
5 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
153 Kcal/Porz

    Il Margarita ricade nella categoria dei cocktail sour, ossia quei drink preparatati con un distillato, succo e correttore. Questo cocktail classico a base di Tequila, inventato intorno agli anni ’30, può essere preparato anche in casa. Sembra che il nome del Margarita venga da Marjorie King, un’attrice americana dei primi anni del Novecento, allergica ad ogni alcolico a parte la nostra amica Tequila. Il sale sul bordo della coppetta è facoltativo: qualcuno afferma che l’usanza si diffuse per mascherare il cattivo sapore di alcuni cocktail con Tequila non proprio di prima qualità!

    Ingredienti

    Ingredienti Margarita, il cocktail messicano per quattro persone

    • 6/10 ml di Tequila
    • 1/10 succo di lime o di limone
    • ghiaccio tritato q.b.
    • 3/10 di Cointreau
    • sale fino per brinare il bordo
    • 1 fetta di lime o di limone

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Margarita, il cocktail messicano

    il margarita

    Prima di shakerare gli ingredienti, brinate la coppa: per questo cocktail si usa la coppa margarita (un po’stondata) o la classica coppa martini (cioè quella bassa a cono).

    Infilate la fetta di lime o di limone e fatela scorrere sul bordo, con il bicchiere rovesciato in modo da evitare colature.

    Poi, sempre a testa in giù, passate il bordo della coppa in un piattino dove avrete distribuito del sale fino.

    A questo punto siete pronti per preparare il cocktail: versate in uno shaker gli ingredienti nelle proporzioni suddette, con il ghiaccio che deve riempire per ¾ lo shaker e shakerate per un paio di minuti.

    Versate nella coppa brinata e decorata con la fetta di lime e servite.

    Consiglio:

    Questo cocktail è abbastanza forte, quindi mi raccomando…non esagerate!

    Foto di Serel

    VOTA:
    4.4/5 su 5 voti

    Speciale Natale