Pandolce con nocciole e cioccolato

Pandolce con nocciole e cioccolato

Tempo:
2 h
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
10 Persone
Calorie:
300 Kcal/100gr

    Come dolce di Natale il pandolce con nocciole e cioccolato è un pandolce genovese eretico, visto che invece dei canditi, dell’uvetta, il profumo di acqua di fior d’arancio e di finochietti usa le nocciole e il cioccolato, molto poco liguri e tanto piemontesi. Però la lavorazione e la forma è la stessa del pandolce e quindi lo chiamiamo pandolce. Non è una nostra invenzione, infatti lo abbiamo assaggiato preparato da uno dei forni cittadini storici che produce anche una straordinaria focaccia. Questo pandolce con nocciole e cioccolato può essere il dolce di Natale quando avete commensali grandi o piccini che odiano i canditi e l’uvetta.

    Ingredienti

    Ingredienti Pandolce con nocciole e cioccolato per dieci persone

    • 1 kg di farina
    • 250 gr di nocciole sgusciate, pelate e tostate
    • 350 gr di burro
    • 1 bustina di vanillina
    • 50 gr di lievito di birra
    • 300 gr di zucchero
    • 200 gr di pepite di cioccolato da copertura
    • 1 pizzico di sale

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Pandolce con nocciole e cioccolato

    Prepariamo la “biga” per l’impasto.

    Mettete il lievito di birra in una ciotola con della acqua tiepida.

    Unite anche un po’ di zucchero, e poi mescolate per scioglierlo.

    Mettete 500 gr di farina in una capace ciotola.

    Versate il lievito nella farina ed iniziate a lavorare il tutto con una forchetta.

    Lavorate poi il tutto usando le mani fino ad ottenere una pasta omogenea. Formate una palla e copritela con un canovaccio.

    Lasciate lievitare la biga per un paio d’ore in un luogo tiepido, noi usiamo il forno dopo averlo fatto appena intiepidire.

    Riprendete la biga lievitata.

    Versate un po’ di nocciole intere nella ciotola con la pasta.

    Pestate le altre nocciole in modo da ridurle in una granella molto grossolana, potete anche triturarle poco con un robot da cucina.

    Unite il contenuto della bustina di vanillina.

    Aggiungete lo zucchero.

    Aggiungete le pepite di cioccolato.

    Fate fondere il burro, a bagnomaria o nel microonde.

    Versate il burro nella ciotola con gli altri ingredienti.

    Infine unite la rimanete farina.

    Lavorate il tutto prima con una forchetta e poi con le mani. Mettete a lievitare di nuovo l’impasto per 2 o 3 ore in un luogo tiepido.

    Riprendete la pasta dopo la lievitatura, lavoratela un poco e poi dividetela in tre parti (o in due se preferite due soli pandolci più grandi).

    Date una forma sferica a ciascuna delle tre parti e mettetele di nuovo a lievitare in un luogo tiepido per una o due ore.

    Fate i caratteristici tagli triangolari su i tre pandolci e coceteli in forno caldo a 180 gradi per un’ora. Mettete un contenitore con un po’ di acqua nel forno per evitare che asciughino troppo, e cambiate le posizioni dopo mezzora di cottura.

    Fate raffreddare i pandolci con nocciole e cioccolata su delle gratelle, e poi conservateli chiusi in sacchetti da surgelatore.

    Foto di Luigi Rosa

    Foto di GIeGI

    VOTA:
    4/5 su 2 voti