La panzanella

  • Commenti (3)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Panzanella toscana

La panzanella è un piatto estivo che proviene dalla cucina toscana ma viene realizzato anche in altre regioni d’Italia come ad esempio l’Umbria, il Lazio e le Marche. Preparata con pane raffermo e verdure dell’orto, è una ricetta molto saporita, sana e fresca. La versione originale prevede l’uso di pane bagnato con acqua, strizzato e sbriciolato con le mani, poi condito con pomodori, cipolla, basilico, olio, sale ed aceto. Col tempo, però si sono aggiunti molti altri ingredienti, e spesso ognuno la prepara secondo il proprio gusto.

Ingredienti

Ingredienti della panzanella (dosi per 4 persone):

  • pane toscano raffermo, 400 gr
  • 3 pomodori maturi
  • 1 cipolla rossa
  • 1 cetriolo
  • basilico, un mazzetto
  • olio extravergine d’oliva
  • sale, q.b.
  • pepe, q.b.
  • aceto, q.b.

Preparazione

Il procedimento per preparare la panzenella è molto semplice: questa ricetta infatti viene spesso replicata nel periodo estivo perchè si rivela fresca e saporita da presentare ai commensali anche all’ultimo minuto.
Per iniziare bisogna mettere il pane a bagno nell’acqua per qualche minuto in modo che si inzuppi bene. Successivamente bisognerà prendere il pane precedentemente ammollato, strizzarlo con le mani e sbriciolarlo in piccole porzioni all’interno di un’insalatiera. A questo punto bisognerà aggiungere i pomodori tagliati a spicchi, il cetriolo a fettine, la cipolla ad anelli, il basilico spezzettato con le mani. A questo punto basterà condire il tutto con olio, sale, pepe ed aceto a piacere. Far riposare in frigo per un quarto d’ora e servire agli ospiti.

In base al gusto personale, si possono aggiungere agli ingredienti di base anche capperi, peperoni verdi dolci, uova sode, tonno, filetti di acciughe ed ottenere così un piatto unico completo e saporito.

Foto di Morail

Ven 19/07/2013 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Anna 30 luglio 2007 17:45

Bella la citazione finale! E’ proprio vero che la cucina è poesia…

Rispondi Segnala abuso
Chiara 31 luglio 2007 01:53

Ha colpito anche me infatti… Non avrei mai detto che il Bronzino potesse aver scritto di cucina!

Rispondi Segnala abuso
Beppe 96 22 giugno 2009 21:36

uomo di panza uomo di sostanza

Rispondi Segnala abuso
Seguici