Parmigiana di melanzane bianca

Parmigiana di melanzane bianca

Tempo:
1 h e 30 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
430 Kcal/Porz

    La parmigiana di melanzane bianca è ovviamente una variante della più classica parmigiana, una ricetta tipica dell’estate quando le melanzane sono di stagione, le trovate ovunque, e magari però non tutti le apprezzate fino in fondo per il loro retrogusto amaro o il pizzicorio che sentite sul palato quando le assaggiate. Ci sono dei trucchi per togliere questi due problemi e così potrete assaporarle in tanti modi, tra i quali appunto quello che andiamo a illustrarvi, una delle ricette con le melanzane gustosa, saporita, che potete considerare un secondo piatto vegetariano o uno dei tanti antipasti per un pranzo estivo anche a buffet con amici o parenti. Cosa cambia rispetto alla solita parmigiana lo dice il nome della ricetta, non c’è il sugo al pomodoro, ma non solo, vediamo allora di scoprire come prepararla.

    Ingredienti

    Ingredienti Parmigiana di melanzane bianca per quattro persone

    • 1 kg di melanzane
    • 150 gr di mozzarella
    • due cucchiai di pecorino (o parmigiano)
    • 30 gr di burro
    • sale e pepe q.b.
    • 150 gr di scamorza
    • 80 gr farina
    • 30 gr di basilico
    • olio di oliva per friggere

    Ricetta e preparazione

    Come fare Parmigiana di melanzane bianca

    Lavate le melanzane, asciugatele e tagliatele a fette sottili.

    Se volete essere sicuri che perdano un po’ del loro retrogusto amarognolo mettetele sottosale, cioè corpargetele di sale e adagiatele a strati in uno scolapasta con un peso sopra per far loro perdere un po’ di liquido di vegetazione.

    Consiglio:

    Basterà mezz'ora per questo procedimento, la preparazione della parmigiana copre di per sè il problema del gusto amaro, potete anche evitarlo, soprattutto se usate le melanzane rotonde violette, ma per questa ricetta l'deale sono quelle lunghe scure.

    Ora potete procedere, passatele nella farina, fate scendere quella in eccesso e friggetele in olio bollente fino a quando saranno appena dorate.

    Scolatele con una schiumarola e fatele asciugare su della carta da cucina, per far perdere l’olio in eccesso.

    Tagliate a fette sottili la mozzarella e la scamorza, stendete quindi degli strati di melanzane sul fondo di una pirofila leggermente oliata.

    Continuate la composizione della parmigiana alternando strati di mozzarella, scamorza e ancora melanzane, spolverizzando ogni strato di queste con pecorino grattugiato, basilico, sale e pepe.

    In superficie aggiungete il burro a fiocchetti.

    Cuocete la parmigiana di melanzane bianca in forno a 180° per circa mezz’ora, la superficie deve essere dorata.

    Sfornate, lasciate raffreddare e servite.

    Variante con uova e latte

    Per questa variante vi serviranno 2 uova, 50 gr di parmigiano, 50 gr di pecorino, 100 ml di latte, 300 gr di scamorza o mozzarella, dipende se la volete più o meno saporita, 20 gr di pangrattato e poi, come per la ricetta base, il basilico, la farina, il burro e l’olio per friggere..

    Sgusciate le uova in una scodella, sbattetele e aggiungete il latte, il parmigiano e il pecorino grattugiati e mescolate bene il composto per amalgamare gli ingredienti.

    Tagliate la scamorza o la mozzarella a dadini.

    Ora potete comporre in una pirofila la vostra parmigiana bianca, sul fondo mettete le melanzane, dopo averle fritte, poi cospargete i dadini di scamorza o mozzarella, il basilico e sopra un po’ di composto di uova e formaggi (considerate un terzo, gli strati saranno tre).

    Ripetete lo stesso procedimento fino a terminare gli ingredienti e in superficie mettete il burro e anche il pangrattato, quindi cuocete.

    Altre varianti

    Sia la ricetta base che la variante con le uova e il latte possono essere insaporite ulteriormente aggiungendo uno strato di fette di prosciutto per ogni giro di strati, naturalmente la parmigiana non sarà più un piatto vegetariano.

    Se vi piace il pesce, al posto del prosciutto potete inserire delle fettine sottili di pesce spada e usate il prezzemolo al posto del basilico.

    Potete variare anche i formaggi, usando la mozzarella con provola o caciocavallo al posto della scamorza, e se non gardite il pecorino usate solo grana o parmigiano.

    Vini consigliati

    Tra i vini che suggeriamo per questa ricetta spiccano l’Aglianico e il Nero D’Avola, ma anche un Chianti Classico, per i tannini strutturati che bilanciano la ricchezza dell’intingolo.

    Come vini bianchi consigliamo invece un Greco di Tufo o un Riesling, perfetti con le verdure fritte e poi ripassate al forno, per la loro buona acidità, e ideali per la versione in bianco della parmigiana.

    Foto di Mzungu70

    VOTA:
    4.4/5 su 5 voti